CONDIVIDI

Luigi Di Maio Biografia

Luigi di Maio, attuale leader del movimento 5 stelle nasce ad Avellino il 6 luglio 1986. La passione per la politica, gli viene trasmessa dal padre; un ex dirigente del Movimento Sociale Italiano e di Alleanza Nazionale.

La madre invece fa l’insegnante di italiano e latino. Luigi è il primo di tre figli: ha infatti un fratello e una sorella più giovani. Di Maio trascorre la sua infanzia e adolescenza a Pomigliano d’Arco, Comune in provincia di Napoli , dove consegue la maturità classica.

La passione per la politica

Già alle superiori, Luigi esterna un’innata passione per la politica. Qui infatti si interessa già dei problemi della società, e soprattutto prende a cuore le difficoltà in cui versa la scuola del suo paese: una struttura molto vecchia e pericolante.

La sua prima esperienza politica avviene proprio a scuola, quando assieme ad un gruppo di compagni decide di candidarsi alle elezioni d’istituto. Crea anche un programma per rimettere in sesto la scuola ormai del tutto fatiscente. Di Maio ottiene cosi il suo primo incarico istituzionale.

Luigi Di Maio senza laurea

Come ben tutti ormai sappiamo, il leader del movimento 5 stelle non è laureato. Dopo aver terminato il liceo classico Luigi si iscrisse alla Facoltà di Ingegneria, per poi cambiare con quella di Giurisprudenza.

Qui ha dato qualche esame ma, poi è arrivato l’impegno col movimento 5 stelle e non ha più portato a termine gli studi.

Questa mancata laurea, ha difatti generato molte critiche nei confronti Di Maio, ma lui si giustifica dicendo: “non mi sono laureato perché come vicepresidente alla Camera non avrei mai approfittato del ruolo per andare a far gli esami”.  

Nonostante non sia mai arrivato alla laurea, durante il suo periodo universitario, Di Maio consigliere di facoltà e presidente del consiglio degli studenti.

Anche nel campo lavorativo, prima di entrare in politica non era messo bene. Di Maio, infatti, non aveva un posto stabile (come molti italiani ormai), e per sbarcare il lunario ha fatto diversi lavoretti tra cui lo steward allo Stadio San Paolo. Riguardo a questa sua precedente esperienza Di Maio dichiarò: “Non mi vergogno. Ero in tribuna autorità, accoglievo i Vip”.

Il movimento 5 stelle

Ed è proprio mentre svolge il suo percorso di studi all’università che Luigi Di Maio entra in contatto con la realtà di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle. Di Maio quindi si unisce al movimento dei pentastellati, realizzando un percorso politico che lo porterà ad avere una grande crescita personale.

Elezioni politiche 2013

In occasione delle elezioni politiche del 2013, Di Maio viene eletto alla camera dei deputati come membro del movimento 5 stelle.

Candidato anche alla Circoscrizione Campania 1, Luigi Di Maio risulta il secondo candidato più eletto nella sua lista.

Nel marzo dello stesso anno diventa di fatto a 26 anni, il più giovane vicepresidente della Camera. Conquista infatti ben 173 voti e aggiudicandosi così la carica. 

Di Maio In Parlamento

Il suo ruolo allo’interno del Parlamento italiano, non è affatto facile ne per Di Maio ne per i suoi colleghi pentastellati. Il movimento 5 stelle, infatti, è visto un po’ come la “novità politica” del momento, si rifiuta di stringere alleanze con una politica considerata ormai vecchia. 

Il movimento 5 stelle rimane cosi da solo in circostanze  istituzionali importanti come la formazione del Governo e l’elezione del Capo dello Stato.

Ma anche se il movimento 5 stelle inizialmente accusa qualche difficoltà, inizia fin da subito a rispettare gli impegni presi durante la campagna elettorale. I grillini restituiscono infatti i soldi dei rimborsi elettorali e cosa più importante cominciano a tagliare i loro stipendi. Nel maggio del 2013 Di Maio entra anche a far parte della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea.

Luigi Di Maio Candidato presidente del consiglio

In occasione delle elezioni politiche 2018, Luigi Di Maio diventa ufficialmente il candidato a Presidente del Consiglio del Movimento 5 Stelle. Il piano politico che propone ai cittadini ottiene una straordinaria approvazione da parte del popolo, tanto che il movimento 5 stelle trionfa alle elezioni.

Luigi Di Maio senza scorta

Luigi Di Maio durante la campagna elettorale 2018 ha girato L’italia in lungo e in largo senza mai fare utilizzo della scorta. Ha riempito piazze in tutto il Paese, circondato da una folla di persone non indifferente, ma Di Maio non ha mai avuto paura di contestazioni da parte del popolo. 

E riguardo a ciò Di Maio ha dichiarato in un’intervista: “Ormai siamo rimasti gli unici a riempire le piazze, a riempire i teatri, e ad incontrare tanta gente senza scorta.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.