CONDIVIDI

Enrica Tesio del blog TIASMO è l’autrice di un simpatico confronto tra i bambini moderni e i bambini degli anni Ottanta. Il confronto è veramente tutto da ridere poiché l’autrice con ironia e simpatia fa un confronto tra i bambini tenendo però in considerazione come è cambiato l’atteggiamento dei genitori nell’arco di venti/trenta anni.

Se “il bambino degli anni ottanta al cinema ha visto sprofondare il cavallo di Aitreu nelle paludi della tristezza, si entrava al cinema dieci minuti dopo l’inizio del film e si sedeva sul cappotto arrotolato del papà con le chiavi nella tasca che si conficcavano in una coscia”, oggi all’uscita del nuovo film della Disney scattano le domande a raffica tra le mamme della serie “è adatto al mio bambino di otto anni? No, perché Paolo tanto sensibile, piange ogni volta che muoiono i pidocchi della pubblicità anti-pediculosi”.

Altro confronto tutto da ridere è quello che prende come riferimento gli integratori. Oggi gocce di fluoro, vitamine a b c d, eleutorocco e uncaria, propoli e oscillococcinum vanno per la maggiore ieri “lo zabajone al Marsala di nonno che fa crescere (alcolizzati)” e l’immancabile olio di palma! 

Anche i nonni vengono presi come spunto di riflessione dall’autrice se oggi “i genitori che lasciano i figli ai nonni pretendono che seguano corsi di aggiornamento a tema canzoncine, giochi montessoriani, tecniche di spinta dell’altalena”, ieri “mia nonna Luisa usava me e mia cugina Eleonora per pulire la casa” con la scusa di giocare alle signore.

Immancabile è il paragone tra le feste a scuola di ieri e di oggi: se ieri erano le nonne a sbizzarrirsi nella preparazioni di dolci di ogni tipo da portare a scuola ed erano ricchi di burro, farina, uova, cioccolato e zucchero, oggi “se la nonna fa un dolce per la scuola deve prima ospitare il RIS di Parma nella cucina”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.