CONDIVIDI

La popolarità di Internet cresce a ritmi velocissimi, soprattutto per quanto riguarda il suo utilizzo per la ricerca di informazioni. Prima si ricorreva ai giornali o alla televisione, ora se si ha bisogno di qualcosa si accende subito il computer.

Secondo uno studio effettuato dall’Agcom sui servizi internet e pubblicità online, il 40% degli italiani si informa via web, l’80% tramite la Tv, il 44% sceglie il classico giornale cartaceo. L’Italia però si trova al di sotto della media europea che si aggira invece intorno al 46%.In questa classifica Google ha il primato, con il 21% delle persone che vi si rivolgono per cercare informazioni. Al secondo posto troviamo Repubblica (17%) e Il Corriere della Sera (9,5%); ultima l’agenzia Ansa (8,9%).

I quotidiani ed i periodici on line stanno riscuotendo sempre più successo, specialmente tra gli utenti che hanno un tablet o uno smartphone, i quali scaricano le app dei loro quotidiani preferiti sui loro dispositivi per averli sempre a portata di lettura. Uno dei motivi di questo successo della rete, risiede  sicuramente nella forma gratuita con la quale le informazioni vengono erogate, compensata dalla vendita di spazi pubblicitari.

L’Italia in particolare è in coda alla classifica dei paesi europei per quanto riguarda i ricavi di pubblicità online, negli Usa si parla di ricavi da 28 miliardi, in Italia solo 1,5 miliardi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.