CONDIVIDI

Vitamina E proprietà

Con il nome “vitamina E” si indica un gruppo di composti liposolubili dalle innumerevoli proprietà benefiche. Grazie alla sua funzione antiossidante e al ruolo svolto nei processi anti-infiammatori, tale sostanza risulta infatti un valido alleato per prevenire e curare alcune malattie, garantire la salute dell’organismo in generale e rafforzare il sistema immunitario.

Non solo, secondo alcuni studi sarebbe persino in grado di migliorare la fertilità maschile. Tale proprietà sarebbe collegata alla capacità degli antiossidanti di combattere i radicali liberi, responsabili dei danni al DNA degli spermatozoi.

La vitamina E si trova naturalmente in alcuni alimenti ma può essere assunta anche mediante integratori. I cibi che ne contengono in maggiori quantità sono i semi (e gli oli da essi derivati), seguiti da cereali, frutta (soprattutto secca come nocciole, noci e mandorle) e ortaggi. Attenzione: la cottura, in particolare quella al forno e la frittura, riduce sensibilmente il quantitativo vitaminico.

Il fabbisogno giornaliero dovrebbe essere pari a 8 mg, ma gli esperti consigliano di non scendere sotto i 3 mg per le donne e i 4 mg per gli uomini.

Come anticipato all’inizio dell’articolo, gli effetti benefici della vitamina E sono svariati. Vediamoli nel dettaglio.

  • Malattia coronarica: diversi studi hanno dimostrato che la vitamina E è in grado di inibire l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità, responsabili dell’aterosclerosi. Non solo, tale sostanza sarebbe anche in grado di prevenire la formazione dei coaguli di sangue, offrendo così una valida difesa contro gli attacchi di cuore e la tromboembolia venosa. Svariate ricerche hanno poi evidenziato una chiara correlazione tra maggiore assunzione di vitamina E e minore incidenza di patologie cardiache.
  • Cancro: essendo un antiossidante, è in grado di combattere gli effetti negativi dei radicali liberi che, se trascurati, possono favorire la comparsa dei tumori. In particolare alcune ricerche legano l’assunzione della vitamina E a una minore incidenza di tumori alla prostata e alla mammella, ma i dati finora raccolti non permettono di avere certezze su questa sua proprietà.
  • Vista: la cataratta e la degenerazione maculare sono le cause principali che determinano la perdita della vista negli anziani, disturbi che possono essere contrastati dalla funzione antiossidante della vitamina E.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.