Sapevate che la vitamina D e la vitamina K vanno assunte quasi sempre insieme?

Il motivo risiede nel fatto che pur avendo entrambe funzionalità differenti, sono in grado di mantenere il nostro organismo sano, specialmente per quanto riguarda le ossa. Ma prima di parlarne in maniera più specifica, scopriamo nel dettaglio tutte le proprietà della vitamina D e della vitamina K!

Vitamina D proprietà

La vitamina D è in grado di svolgere numerose funzioni importantissime per l’organismo.

Innanzitutto, favorisce l’assorbimento intestinale di fosforo e calcio. Di conseguenza, riesce a mantenere le nostra ossa sane e a prevenire alcune patologie, come ad esempio l’osteoporosi.

Tuttavia, la vitamina D non è essenziale soltanto negli anziani, ma in persone di diversa età, specialmente nei bambini. Questi ultimi necessitano di buone dosi di vitamina D, in quanto garantisce un migliore sviluppo scheletrico nella fase di crescita.

Quando il nostro corpo ne assume discrete quantità, riesce a ridurre una serie di malattie che non riguardano soltanto le ossa. Infatti, la vitamina D contribuisce alla salute del sistema nervoso, del colon, dei muscoli e del pancreas. Inoltre, tramite essa il nostro sistema immunitario risulta rinforzato. A questo punto ci si chiede: in che alimenti è possibile trovare la vitamina D?

Esistono diversi cibi che la contengono, come ad esempio alcuni pesci tipo: il salmone, il pesce spada, la trota salmonata, lo sgombro, l’aringa, le sardine, lo sgombro e tanto altro ancora. Discrete quantità di vitamina D si trovano in funghi, cacao e nel fegato di bovino.

Allo stesso tempo però, bisogna specificare che per assumere buone quantità di vitamina D, è necessaria la luce solare. Pertanto, se si avesse bisogno di reintegrarla, vi consigliamo di fare ogni tanto una bella passeggiata all’aria aperta, specialmente nelle stagioni in cui risulta difficile l’esposizione ai raggi del sole.

Bastano quei 10-15 minuti al giorno e riuscirete a trarne seri benefici per tutto l’organismo (ossa, pelle e così via). Provare per credere.

Vitamina K proprietà

La vitamina K (detta anche naftochinone) risulta essere molto importante per il processo di coagulazione del sangue.

Appartiene al gruppo delle vitamine liposolubili ed è in grado di mantenere sane le ossa, in quanto riesce a “vigilare” sulle proteine responsabili. Pertanto, assumendo buone dosi di vitamina K, tutto il nostro corpo ne trae beneficio.

La vitamina K viene spesso prodotta dal nostro intestino e la possiamo trovare in una serie di alimenti, facili da reperire. In primis, bisogna citare le verdure ed in particolar modo:

  • Gli spinaci
  • I pomodori
  • Le cime di rapa
  • I cavoli

E tanto altro ancora…

In termini di dosaggio, si consiglia di assimilare circa 130-140 microgrammi al giorno. E’ una quantità abbastanza semplice da raggiungere, nel momento in cui si dovesse seguire una dieta sana ed equilibrata. Allo stesso tempo, calcolate che si accumulano nel fegato: di conseguenza, non va bene assumerne troppa.

Si tratta di un’eventualità molto rara. Tuttavia, se dovesse verificarsi un eccesso di vitamina K, il soggetto potrebbe manifestare alcuni sintomi, quali: eccessiva sudorazione, vomito, senso di oppressione al petto, anemia e vampate di calore.

Al contrario, se dovesse verificarsi una carenza di vitamina K, il corpo potrebbe andare incontro ad alcune patologie, come ad esempio l’osteoporosi.

Vitamina D e vitamina K perché assumerle insieme

Una volta presentate nel dettaglio la vitamina D e la vitamina K, ci risulta facile intuire la correlazione tra le due.

E’ dunque importante assumerle insieme con parsimonia: così facendo tutto l’apparato scheletrico ne riuscirà a trarre giovamento, contrastando osteoporosi, artrosi, artrite e altri problemi inerenti alle ossa. Senza contare il fatto che si riuscirà a rinforzare il sistema immunitario, riducendo le probabilità di insorgenza di varie patologie e i classici malanni di stagione.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.