CONDIVIDI

Virginio Simonelli, dopo nemmeno un anno dalla sua vittoria ad Amici, è tornato nel programma di Maria De Filippi per partecipare alla gara dei Big. Un ritorno breve per il cantante, eliminato nella prima puntata e non ripescato successivamente. Virginio, in un’intervista a Vip, si è detto molto dispiaciuto per non aver potuto fare qualche puntata in più, ma comunque felice per il suo nuovo album Ovunque.

“Ammetto che mi è dispiaciuto molto uscire. Ma del resto sapevamo tutti come funzionava il meccanismo e che qualcuno sarebbe rimasto fuori dai giochi. Poi è chiaro che ognuno spera di non essere mai lui ad uscire. Però, ribadisco, che questa cosa l’avevamo messa tutti in conto, me compreso. Sono molto contento di come ho cantato durante le mie performance e quindi credo di non aver nulla da rimproverarmi.”

Tornare su quel palco gli ha fatto un effetto particolare “All’inizio all’idea di ritornarci ero un po’ spaventato ma poi, una volta che si sono accese le luci e ho iniziato a cantare, la paura è passata e ho sentito salire una grande adrenalina.”

Virginio è felice per il suo nuovo album “Sono molto soddisfatto di Ovunque, il mio nuovo album, dal momento che è stato un lavoro studiato nei minimi particolari anche da me, che ho dunque fatto realmente la parte del musicista, una parte che amo molto.”

Confessa di avere due lati della sua personalità completamente opposti “Credo che ogni artista possieda sempre una grande sensibilità di fondo che gli permette di ascoltare il suo io e di creare qualcosa che lo rappresenti. Però c’è da dire che sono anche una persona solare, che ama ridere e scherzare. Lo so, questi miei due lati caratteriali, apparentemente così diversi, a volte lasciano stupite le persone. Ma io li ho e li vivo bene entrambi.”

Tra  queste due anime non ha trovato, e non vuole trovare, un equilibrio “Penso sia meglio così perché mi permettono di vedere le cose e la vita in toto, non solo in bianco e in nero. Riesco ad apprezzare ogni singolo colore e ogni singola sfumatura. Questo per me è un fattore aggiunto, se non addirittura fondamentale, non solo per un’artista ma anche per ogni essere umano in generale.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.