Filmino a luci rosse in uno dei migliori istituti scolastici romani

video hard

La scuola ha stabilito che gli alunni della scuola media Mazzini, in via delle Carine a Roma, parleranno con lo psicologo. La decisione arriva dopo il filmino hard che da giorni gira tra i cellulari dei ragazzini.

Tutto è iniziato come un gioco. Una liceale minorenne ha inviato, tramite WhatsApp, un suo filmino hard alla cuginetta di 12 anni. La ragazzina, che frequenta la scuola media di via delle Carine, ha condiviso il video con tutti i suoi compagni di classe.

Uno vero e proprio scandalo per l’istituto Mazzini, fiore all’occhiello della Capitale: scuola multietnica, celebre per l’integrazione dei ragazzi sordi in classi di udenti e per un corso a indirizzo musicale. Un filmino a luci rosse rischia di danneggiare severamente l’ottima reputazione che la scuola è riuscita a costruirsi in questi anni.

Da qui la decisione – viste anche le numerose lamentele dei genitori – di convocare uno psicologo che parli con i ragazzi coinvolti in questa storia. “Abbiamo deciso di non provare a nascondere quello che è successo – ha spiegato la preside Ester Rizzo – ma di affrontare l’argomento a viso aperto. Per questo avvieremo un percorso che coinvolga anche insegnanti e genitori.”

Nella scuola era già vietato l’uso dei telefonini “evidentemente però servono anche altre regole. Per questo rivedremo il regolamento interno dell’istituto”, ha dichiarato Isabella Rozza, presidente del consiglio d’istituto.

Il fatto ha però riaperto un altro dibattito, quello che da anni divide i vari istituti scolastici: l’educazione sessuale in classe. “Non si può delegare tutto alla famiglia – ha affermati Mario Rusconi, a capo dell’organizzazione dei dirigenti scolastici – Purtroppo viviamo in un periodo in cui la sessualità viene continuamente distorta da tv, internet e pubblicità. Per questo nelle scuole c’è bisogno di quella che l’Unesco definisce come ‘alfabetizzazione emotiva’. Qualche tempo fa ho sentito con le mie orecchie una bambina di 10 anni dire: ‘Pur di fare l’amore con questo ragazzo mi prenderei anche l’Aids’. È ovvio che c’è un problema grave che va affrontato subito.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.