Grazie alla collaborazione tra Ama e Corpo forestale dello Stato, i cittadini di Roma potranno festeggiare il Natale nel pieno rispetto dell’ambiente e regalare una seconda vita al tradizionale albero di Natale, grazie all’ottava edizione della campagna di raccolta straordinaria e riciclo degli alberi di Natale.

Dal 7 al 19 gennaio 2013, si potrà consegnare il proprio albero di Natale a uno dei 13 centri di cosicchè gli alberi vivi potranno essere  ripiantati in parchi, giardini o aree prescelte, come l’ex vivaio forestale di Arcinazzo Romano, gestite dal Corpo forestale dello Stato. Le piante morte, invece, saranno portate all’impianto Ama di Maccarese per essere trasformate in compost, un fertilizzante naturale di alta qualità. Qualcosa però si può fare già in partenza comprando il proprio abete in maniera responsabile.

Vediamo alcuni consigli del Corpo Forestale: come prima cosa rivolgersi a vivai italiani scegliendo un albero certificato e in buone condizioni di salute, cioè vivo, e preferendo una specie adatta al nostro clima. Gli alberi devono avere una zolla proporzionata alla dimensione della pianta ed è bene non togliere il rivestimento della zolla. Una volta portato in casa, l’albero va trattato con cura evitando addobbi pesanti che possono spezzare i rami e le sostanze decorative che imbrattano la superficie delle foglie. Per piantarlo nel vaso, usare terreno argilloso che conserva la compattezza della zolla. Gli abeti di Natale artificiali, invece, vanno lasciati presso i centri di raccolta Ama e non gettati nei cassonetti stradali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.