Sono ore di grande preoccupazione quelle che coinvolgono il Venezuela. Nelle ultime ore, inoltre il Sebin (servizio segreto venezuelano) ha arrestato i due principali sostenitore delle opposizioni a Nicolas Maduro ovvero Leopoldo Lopez e Antonio Ledezma. L’ordine di cattura per i due è arrivato subito dopo le elezioni della Costituente della scorsa domenica 30 luglio e proprio dal Presidente Maduro.

Appello raccolto da Stati Uniti, Perù e Colombia

Il presidente ha avvisato che avrebbe utilizzato il pugno di ferro contro tutti gli oppositori, ma ciò che nessuno si aspettava è proprio la velocità delle azioni contro gli oppositori. Leopoldo Lopez aveva lanciato un appello denunciando le operazioni di voto e la repressione della protesta. L’appello era stato raccolto dagli Stati Uniti, ma anche la Colombia e il Perù avevano comunicato di non riconoscere il voto di domenica. Ciò che ora preoccupa è il rischio della dittatura e così si è espresso Antonio Tajani, il presidente dell’Europarlamento: “E’ assurdo che un Paese ricco anche di materie prime sia in condizioni di povertà, con una situazione sanitaria preoccupante il Venezuela è sull’orlo della guerra civile. Ricordiamo che ci sono 130mila italo venezuelani in condizioni molto precarie. Ci muoviamo dunque sul piano diplomatico e su quella della difesa dei nostri connazionali”. Intanto il bilancio della repressioni conta 14 morti sono nella giornata di domenica e nonostante ciò il governo continua a sostenere che regna la calma in tutto il paese.

Il bilancio della procura venezuelana

Il bilancio della procura venezuelana invece colloca a 121 il numero delle persone morte durante gli scontri avvenuti in piazza, con oltre 1.900 feriti. Categorica la procuratrice generale Luisa Ortega Diaz, secondo la quale almeno il 25% delle persone sono state uccise dalle forze dell’ordine. La donna ha anche precisato che “il Venezuela non merita questo, sono gravi violazioni dei diritti umani che intendo continuare a denunciare”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.