CONDIVIDI

Venezia informazioni

È uno dei gioielli italici, nota in tutto il mondo per la sua particolarità, ricca di arte, storia e tradizioni: Venezia è uno di quei posti che devono essere assolutamente visti almeno una volta nella vita.

La laguna, i ponti, le gondole le donano quell’aurea romantica che attira ogni anno milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, affascinati dalla straordinaria bellezza di questa città sulle palafitte.

Ripercorriamo le tappe storiche di Venezia.

Storia

Furono le ripetute invasioni nel territorio veneto a sancire la nascita di Venezia. Fin dal III-IV secolo d.C., infatti, si registrarono ripetute incursioni da parte degli Unni, Ostrogoti e Visigoti, invasioni che costrinsero gli abitanti a trovare rifugio sulle isole lagunari.

A partire dal IX secolo cominciò a incrementare la sua potenza grazie allo spirito imprenditoriale che ancor oggi contraddistingue i suoi abitanti, e l’alleanza con il Sacro Romano Impero diene un’ulteriore spinta al rafforzamento della sua posizione nel commercio mediterraneo, nel quale primeggiò per i rapporti instaurati con l’Oriente.

Fu nel Cinquecento che Venezia raggiunse il suo massimo splendore, sia per l’intensificarsi dei traffici commerciali che per la buona amministrazione della città. Dalla seconda metà del secolo, però, la città iniziò a subire i contraccolpi delle scoperte geografiche, che spostarono i traffici nell’Atlantico, e della presenza dei turchi nel Mediterraneo. Molteplici le guerre che dovette affrontare dal 1571 al 1669.

Nel Settecento divenne luogo di importanti dibattiti culturali, i quali fecero di Venezia un centro culturale di primo ordine, meta di tantissimi intellettuali provenienti da tutta Europa.

Nel 1797, in seguito al trattato di Campoformio, Venezia fu ceduta all’Austria, divenendo così provincia dell’impero asburgico, per poi diventare, con il Congresso di Vienna del 1815, capoluogo del regno Lombardo-Veneto.

L’Ottocento fu un secolo di grandi battaglie contro l’Austria, nelle quali si distinsero personaggi come Daniele Manin e Niccolò Tommaseo. Nel 1848 Venezia si autoproclamò Repubblica, ma pochi mesi dopo dovette arrendersi all’offensiva austriaca. Solo nel 1866, con la III guerra d’indipendenza, Venezia si liberò dal dominio dell’Austria e fu annessa al neonato Regno d’Italia.

Cosa visitare

Venezia ha tutte le carte in regola per conquistare chiunque decida di farle visita. Le gite in battello e in gondola rappresentano una tappa obbligata per poter godere dell’unicità di questa città.

Diversi i musei visitabili: quelli di piazza San Marco, museo di Palazzo Mocenigo, del merletto a Burano o quello del vetro a Murano.

Ecco i principali luoghi d’interesse di Venezia: piazza, Basilica e Campanile di San Marco, Canal Grande, Chiesa di San Giovanni e Paolo, Ca’ Pesaro, Ca’ Rezzonico, Ca’ d’Oro, Torre dell’Orologio, Palazzo dei Dogi, Ponte di Rialto, Ponte dei Sospiri, Ghetto ebraico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.