Episodio di razzismo nel Varesotto

Qualche giorno fa, nel varesotto si è consumato un grave episodio di razzismo al supermercato. Una quarantenne, infatti si è lamentata di essere stata servita alla cassa da un giovane ventottenne africano.

La donna molto contrariata ha infatti esclamato: “Non voglio essere servita da un negro“. Ma la signora non si limita solo agli insulti, perché arriva addirittura a lanciare addosso al malcapitato anche delle lattine di birra

Poco dopo il fatto, è intervenuta la polizia che ha avviato degli accertamenti sul caso. Secondo quanto è emerso dalle prime indagini, pare che la signora non appena depositata la spesa sul nastro trasportatore abbia cominciato subito a protestare. 

Non le andava bene che a registrare i prodotti da lei acquistati vi fosse un ragazzo di colore: Emanuel Royal. Il commesso avrebbe cercato di convincere la donna a terminare la spesa; ma secondo quanto riferito dai testimoni la quarantenne avrebbe continuato a protestare ancora, tanto da costringere il dipendente a chiamare le forze dell’ordine

La donna non si è calmata nemmeno nell’apprendere dell’arrivo della polizia, ed ha continuato ad esprimere la sua rabbia xenofoba nei confronti del commesso fino ad arrivare a tirargli addosso delle lattine di birra. 

La conseguenza di questa vicenda è ancora da chiarire nei dettagli. A quanto pare tra i dipendenti e i dirigenti del supermercato aleggia tanta indignazione

Alcuni di essi hanno già rilasciato la propria dichiarazione alle forze dell’ordine, che adesso stanno svolgendo tutti gli approfondimenti del caso ed hanno già acquisito le immagini della videosorveglianza del locale. 

 Sono state molte le dichiarazioni di solidarietà nei confronti di Emanuel, il cassiere aggredito. Tutti lo considerano un ragazzo in gamba ed un gran lavoratore. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.