CONDIVIDI

Un problema molto odiato in menopausa sono le vampate di calore. Queste si presentano intorno ai 50 anni d’età e vengono lette come il tempo che passa.

Questo fenomeno si può presentare anche prima di questa età e, in questo caso, si può parlare di menopausa prematura, che può essere naturale o la conseguenza dell’asportazione delle ovaie o di terapie antitumorali.

Le vampate di calore aumentano di gran lunga dopo l’ultimo ciclo mestruale e si attenuano dopo qualche anno. Le vampate di calore in menopausa portano sudorazione e brividi, disturbi dell’umore, del sonno e  perdita del desiderio sessuale, accompagnate da ansietà e depressione.

Alcune sono le precauzioni da prendere come, ad esempio, evitare il più possibile  cibi piccanti, bevande calde e caffè. Preferite l’uso di indumenti leggeri e traspiranti e verdure invece di cibi grassi.

Meglio astenersi, infine, dall’ingerimento di alcool, soprattutto d’estate e di sera, perché le vampate durante la notte interrompono il sonno e portano stanchezza al risveglio.

CONTINUA A LEGGERE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.