CONDIVIDI

Utero retroverso: sintomi, cause e rimedi

L’utero retroflesso, conosciuto anche come retroversione uterina, utero retroverso o retroversoflesso, è una variante dell’anatomia pelvica femminile: l’utero punta verso la parte posteriore piuttosto che in avanti. Si tratta di una condizione piuttosto diffusa, riguarda infatti tre donne su dieci. Non sempre necessita di cure volte a riportare la situazione alla normalità, la decisione varia da caso a caso.

Cos’è l’utero retroflesso?

Normalmente l’utero presenta un’angolazione di circa 45° sull’asse della vagina, è rivolto in avanti e  la sua parte superiore è appoggiata all’addome. L’utero retroverso, invece, guarda all’indietro e si appoggia con angolature di primo, secondo e terzo grado sugli organi posteriori, ovvero intestino, colon e retto. Esistono due differenti forme: mobile, più comune; e fissa, dovuta a processi infiammatori di vario tipo che determinano aderenze in grado di ancorare l’utero ai suoi legamenti.

Utero retroflesso cause

Tale condizione può essere congenita o acquisita, può cioè accadere che una donna nasca già con l’utero retroverso o questo cambi la sua posizione in legame a certi fattori, come il parto, l’aborto o processi infiammatori.

Altre cause delle retroversione uterina:

  • L’indebolimento dei legamenti pelvici, associati alla menopausa.
  • Il tessuto cicatriziale nelle aderenze pelviche può tenere l’utero in posizione retroflessa. Cicatrizzazione derivante da endometriosi, malattia infiammatoria pelvica, fibromi, salpingite.

A volte capita di diagnosticare questa anomalia in donne particolarmente magre, e per questo soggette a ptosi, l’abbassamento degli organi.

utero-antiverso-retroverso1

Utero retroflesso sintomi

La sintomatologia e gli effetti di tale condizione sulla vita della donna non sono uguali in tutti i casi. Alcune donne non avvertono nessun fastidio e non incontrano alcun problema nelle gravidanze; altre, al contrario, devono fare i conti con diversi disturbi. I sintomi più diffusi sono: dolori nella zona lombare (che si accentuano nel periodo premestruale), disturbi vescicali, intestinali e gastrici, dolore durante i rapporti sessuali, cefalea, stipsi (subito prima o durante le mestruazioni), tosse nervosa, irritabilità, dolori alle ovaie durante l’ovulazione, dolori pelvici durante la mestruazione. I fastidi legati alla retroversione dell’utero tendono generalmente a migliorare dopo la gravidanza perché l’utero, restando un po’ più grande, tende ad assumere una posizione più regolare.

Utero retroflesso e gravidanza

Fino a non molto tempo fa si pensava che tale condizione ponesse dei problemi al concepimento e al normale proseguo di una gravidanza, o che fosse causa di infertilità nella donna. Oggi sappiamo che le cose non stanno esattamente così. In linea generale l’utero retroverso non rappresenta un ostacolo per le donne che desiderano avere un figlio, a patto che non siano presenti altri problemi. Potrebbero però subentrare difficoltà nel concepimento qualora la donna sentisse molto dolore durante i rapporti sessuali.

Utero retroflesso diagnosi

La retroversione uterina può essere diagnosticata attraverso un esame pelvico. A volte, però, esso può essere scambiato per una massa pelvica o un fibroma in fase di crescita. In tal caso sarà sufficiente effettuare un esame retto-vaginale per distinguere tra una massa e un utero retroflesso. Se necessario, può essere eseguita anche un’ecografia trans-vaginale per determinare l’effettiva posizione dell’utero.

Utero retroflesso cura

Non esiste una cura univoca, essa varia a seconda dei casi e può succedere che il ginecologo decida di non intervenire. Se la retroversione uterina non comporta alcun problema alla donna, non ci sarà bisogno di cure. Quando invece si decide di intervenire, si procede con la isteropessi: un intervento chirurgico volto a fissare l’utero nella posizione normale. Per lenire i dolori durante le mestruazioni – condizione che colpisce molte donne che hanno l’utero retroverso – vengono spesso prescritti antinfiammatori specifici o la contraccezione orale.

utero retroverso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.