CONDIVIDI

Come riconoscere un uomo violento

Secondo gli ultimi dati resi pubblici dall’Istat lo scorso giugno, nel quinquennio 2009/2014, il 31,5% delle donne italiane fra i 16 e i 70 anni ha subito violenza fisica o sessuale almeno una volta nel corso della vita, ovvero una donna su tre. Sono cifre allarmanti, indice del fatto che questo fenomeno, nonostante le campagne di sensibilizzazione e le leggi approvate, continua ad essere molto grave. Da qui l’importanza di saper riconoscere un uomo violento dalle primissime avvisaglie, in modo da mettersi al riparo dalla sua indole.

Così come per violenza non si intende solo quella fisica ma anche quella psicologica, anche nella definizione “uovo violento” rientrano diverse categorie. Vediamole nel dettaglio.

Uomo violento: le categorie

Uomo rabbioso: è irascibile, basta poco per farlo andare su tutte le furie e sfoga la rabbia contro la sua compagna o moglie, accusandola di essere lei la causa di tutto. Non ha autocontrollo. Chiunque si trovi sul suo cammino può diventare vittima della sua ira. Nei confronti di quest’uomo non si deve minimizzare ma stargli alla larga sin dai primi segnali.

Uomo ossessivo: sente il bisogno di avere tutto sotto controllo, compresa quella che lui considera la “sua donna”, tanto da tenere d’occhio ogni aspetto della sua vita: lavoro, frequentazioni, hobby, conoscenze, amicizie. Si tratta di una personalità tipica dello stalker.

Uomo insicuro: la sua insicurezza lo porta ad essere aggressivo. Non riuscendo a rapportarsi bene alle situazioni e alle persone, si sente vittima di ogni soppruso e parte all’attacco, attribuendo alla sua compagna comportamenti inestistenti e criticandola pesantemente. Rassicurarlo è impossibile. Ciò lo rende geloso in maniera morbosa, fino a impedire alla sua compagna di avere una vita sociale.

Uomo narcisista: è concentrato esclusivamente su di sé, non gli importa nulla di cosa prova la sua compagna e di come la faccia sentire. Per gonfiare il suo ego sminuisce chiunque gli sia accanto.

Uomo dominatore: la donna è vista come una preda e un essere inferiore. Non accetta un no come risposta, si sente in diritto di avere tutto quello che vuole, e se lo prende con le buone o con le cattive.

uomo violento

infernet, il film sulla violenza in rete

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.