Uomo indiano con sei dita per mano

Sei dita per mano e la capacità di scrivere 100 parole al minuto: sono queste le peculiarità di un uomo indiano di 48 anni. Quella che sarebbe potuta essere una fonte di disagio e difficoltà, si è in realtà rivelata una marcia in più.

L’uomo è riuscito a raggiungere questo obbiettivo esercitandosi per un lungo periodo di tempo con una macchina da scrivere, per poi passare alla tastiera del computer.

Convinto che questa sua dote possa essergli molto utile in ambito lavorativo, ha deciso di trasferirsi in Inghilterra per trovare una buona occupazione “Avrei tanto voluto trovare un lavoro in India ma non è stato possibile. Ora mi piacerebbe poter studiare a Londra e trovare un lavoro part-time”, ha dichiarato.

Il suo obbiettivo è quello di incrementare il numero di parole digitate al minuto, per questo motivo si continua a esercitare con tanto impegno e diligenza.

Ma non è la prima volta che sentiamo parlare di un uomo con sei dita. Nel 2010, infatti, si era diffusa la notizia di un’altra persona indiana con un numero inusuale di dita. Si trattava di Haramb Ashok Kumthekar, un ragazzo, oggi 26enne, con 12 dita negli arti superiori e 14 in quelli inferiori.

Le dita non sono però tutte perfettamente funzionanti: Haramb ne riesce a muovere solo cinque per mano.

“I miei amici mi prendono spesso in giro, quasi fossi un alieno. A me comunque non importa.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.