Il tutorial in questione viene dal marocco e fa venire i brividi. Si sa: Il web è sempre più pieno di tutorial che insegnano a truccarsi, a coprire ogni imperfezione. Ma ci sono alcune occasioni in cui si supera il limite. Come quando la la tv nazionale marocchina Sabahiyat 2M ,in un programma al femminile ,ha mostrato alle donne il make up adatto per camuffare i segni delle violenze.

Il programma è un contenitore mattutino dedicato al pubblico femminile e proprio in quello spazio vengono dati alle donne i consigli per riuscire grazie al giusto make up a coprire lividi e botte provocati non da un’accidentale caduta ma da un marito violento.

Come coprire i lividi

Un tutorial che ha creato un vero e proprio scandalo, che portò anche il pubblico a denunciare il fatto sui social, obbligando così la rete televisiva marocchina 2M a scusarsi e con tutte le donne offese da quelle immagini e commenti. Durante il filmato infatti veniva spiegato in modo efficace e dettagliato come camuffare il volto livido dagli schiaffi e dalle botte.

La modella in modo molto naturale passava dal correttore al fondotinta e alla cipria con tanto di consigli per far sembrare normale e quotidiano un atto di violenza. In particolare ad un certo punto del video si sentono queste parole: “Spero che questi consigli possano aiutarvi nella vostra vita quotidiana”. E poi la ragazza ha suggerito di “utilizzate una cipria in polvere per fissare il trucco e poter lavorare tutto il giorno senza mostrare i lividi”. La rete dopo le denunce del pubblico si è dissociata dal video dichiarando ufficialmente: “La direzione giudica la rubrica completamente inadeguata e figlia di un errore di valutazione editoriale tenuto conto della sensibilità e della gravità del tema della violenza fatta sulle donne”.

Quello che più aveva sconvolto è che il fatto sia successo in Marocco, un Paese emancipato nel quale la lotta contro la violenza sulle donne è molto forte e l’emancipazione femminile sembra essere uno dei punti fondamentali. Ma evidentemente la strada è ancora molto lunga per superare questo problema.Digita un messaggio…

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.