CONDIVIDI

Un buona percentuale di casi di cancro al seno pare sia da attribuire all’alcol. Da uno studio statunitense è emerso infatti  l’incidenza dei tumori nelle varie forme è  favorita dal bere.

 Il danno al DNA è  tra le principali ipotesi per lo sviluppo di questa malattia.  E’ quanto rilevano le ricerche sulle responsabilità dell’alcol sui casi e le morti per cancro, condotto dagli scienziati del Boston University Medical Center.

Il dottor Timothy Naimi e i suoi colleghi hanno scoperto che il 4% delle morti per cancro è dovuto al consumo di alcol. Lo  studio è stato pubblicato sull’American Journal of Public Health. Gli scienziati hanno preso in esame sette tipologie di tumore in cui l’alcol è un grande fattore di rischio.

«L’alcol è un noto agente cancerogeno per l’uomo – dice  Naimi – ma è stato gravemente trascurato come causa prevenibile di morte per cancro. Le persone hanno bisogno di conoscere l’impatto dell’alcol sulla mortalità da cancro, perché è un altro motivo per cui non dovrebbero bere eccessivamente».

I risultati hanno anche dimostrato che tra gli uomini, le morti per cancro legate all’ alcol, erano causate dai tumori delle vie aeree superiori come la cavità orale, la faringe o la laringe e l’esofago. Nelle donne, la causa principale di morte  è il carcinoma della mammella: e circa il 15%  è legato all’alcol.

Ancora non sono del tutto chiari i motivi per cui l’alcol aumenti il rischio. Per i ricercatori una possibilità è che danneggi il Dna cellulare.

seno1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.