CONDIVIDI

Tube di Falloppio ostruite: cause e rimedi

L’incapacità di rimanere incinta dopo molteplici tentativi può essere dovuta a problemi di sterilità femminile, condizione riconducibile a svariate cause, tra cui l’ostruzione delle tube di Falloppio.

Chiamate anche salpingi, sono i due condotti che uniscono l’utero a ciascuna ovaia, e sono il luogo deputato alla fecondazione, ovvero dove ovulo e spermatozoi si incontrano.

Durante il tragitto, però, gli spermatozoi possono incontrare degli ostacoli, ed è in questo caso che si parla di tube di Falloppio ostruite.

Ostruzione che può essere dovuta a diversi fattori, tra i quali spiccano infiammazioni o infezioni non adeguatamente curate. Si parla in particolare di Gonorrea e Clamydia, due malattie sessualmente trasmissibili che, se trascurate, possono avere conseguenze negative sulla fertilità femminile. Per questo motivo è importante usare il preservativo, soprattutto se si hanno rapporti con partner diversi.

Ci sono poi cause di tipo congenito, cioè dovute a difetti delle tube alla nascita, oppure legate all’endometriosi: il tessuto endometriale, a causa della sua crescita anomala, può incollarsi alle tube, compromettendo così il concepimento.

L’ostruzione delle tube può essere individuata solo attraverso esami specifici. Anche quando è dovuta a infezioni, infatti, non dà dei veri e propri sintomi. L’unico segnale è rappresentato dalla difficoltà nell’avere un figlio.

Gli esami che permettono di scoprire l’ostruzione sono: l’isteroscopia, attraverso cui si effettua un’indagine delle cavità uterine mediante un endoscopio; l’ecografia: che consente di identificare eventuali anomalie degli organi riproduttivi femminili, compresa l’endometriosi.

Se gli esami dovessero provare l’effettiva ostruzione delle tube, sarà necessario ricorrere alla chirurgia per liberarle. Con un piccolo intervento è possibile eliminare ostruzioni e aderenze, o “raddrizzare” le salpingi, in caso fossero più ritorte del normale.

Un altro rimedio è rappresentato dall’isterografia selettiva: nella tuba viene inserito un sondino che inietta una sostanza in grado di sbloccarla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.