Donald Trump ha sferrato il primo colpo all’Obamacare, la riforma della sanità fiore all’occhiello della presidenza di Barack Obama e speranza per molti cittadini a baso reddito. La Camera ha votato e ha approvato con un solo voto di stacco la legge che la sostituisce.

I primi due tentativi falliti

I primi due tentativi di Trump di cancellare l’Obamacare sono risultati fallimentari. Il percorso di sostituzione della legge che prevedeva dei sussidi per l’acquisto dell’assicurazione sanitaria ha incontrato la resistenza dei colleghi repubblicani di Donald Trump, convinti che fosse troppo simile a quella scritta da Barack Obama.

Alcuni deputati, sempre repubblicani, si sono dichiarati perplessi in merito ai primi tentativi di riforma, convinti che potessero penalizzare le persone già malate.

Dopo due tentativi andati a vuoto il progetto sembrava finito nel dimenticatoio. Dala Casa Bianca sono però continuati i tentativi di mediazione. Nei giorni scorsi è quindi arrivata una terza versione della legge, che è riuscita a superare le resistenze fino ad essere portata in aula.

Il testo normativo deroga tutte le disposizioni strutturali della riforma della sanità firmata da Obama, compresi i sussidi per l’acquisto delle assicurazioni sanitarie e il Medicaid, ossia il programma sanitario dedicato alle persone a basso reddito. 

Questa vittoria sul filo alla Camera è stata annunciata ufficialmente da Trump con un tweet, condiviso poco prima delle 20.00 – ora italiana – di ieri. L’ultima parola di quella che molti considerano una vergogna dell’Occidente – la nazione più ricca del mondo che non riesce a garantire l’assistenza sanitaria a tutti i suoi cittadini – non è però ancora detta.

La legge ora deve essere esaminata dal Senato e gli oppositori di Donald Trump promettono battaglia. Nonostante questo il ‘sì’ alla Camera rappresenta comunque un grande passo e, a tutti gli effetti, la prima vittoria dal punto di vista legislativo della Presidenza di Donald Trump.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.