CONDIVIDI

Zuccheri e acne: che rapporto c’è?

Tutta colpa degli zuccheri. Ancora una volta sono indicati come acerrimi nemici della nostra salute. Ai disturbi ad essi associati finora, si aggiunge la comparsa dell’acne. A dimostrarlo è un recente studio pubblicato su Clinical and Experimental Dermatology, il quale ha messo in evidenza la presenza di acne insieme a un’alterazione del profilo glicemico con resistenza all’insulina, non imputabile al diabete, di cui i soggetti analizzati non erano affetti.

La correlazione tra insulino-resistenza e acne era già stata analizzata nelle pazienti con ovaio policistico, mentre risultava poco indagata nei soggetti di sesso maschile.

Zuccheri e acne: alimentazione giusta

I ricercatori hanno notato che, sottoponendo i soggetti a un regime dietetico a basso contenuto di zuccheri, si riscontrava un miglioramento significativo dello stato delle lesioni acneiche in un periodo di 6 mesi. Ridurre la componente glicemica nell’alimentazione, dunque, sembrerebbe la soluzione migliore per combattere l’acne.

“È importante contrapporre a un basso apporto di carboidrati raffinati le giuste quantità di grassi, proteine, glucidi complessi e soprattutto fibre, sali minerali e vitamine, riscoprire il pesce e i legumi in almeno un paio di occasioni settimanali, limitare il sale e gli alcolici, e aumentare nel contempo l’apporto di alimenti vegetali (frutta e verdura) arrivando a consumarne almeno 4-5 porzioni al giorno”, spiega Gabriella Fabbrocini, associato di dermatologia dell’Università di Napoli Federico I.

Pertanto, via libera al consumo di: centrifughe, succhi di frutta freschi, alimenti arancioni e rossi (ricchi di beta-carotene), frutti di bosco, yogurt e cereali integrali (ricchi di zinco, un potente effetto antinfiammatorio), pesce e alimenti ricchi di omega 3, legumi, noci e mandorle (perfette come snack poco calorico ma molto saziante).

zuccheri acne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.