Latte e aumento mortalità nelle donne

Tre bicchieri di latte o di yogurt al giorno. È questa la raccomandazione degli esperti, ribadita anche in occasione del “World Milk Day”, la 13esima Giornata mondiale del latte, patrocinata dalla Fao e in collaborazione con Assolatte, organizzata lo scorso maggio.

Una tale quantità, secondo gli specialisti dell’Inran, è sufficiente per far sì che l’organismo possa giovare di tutti i nutrienti di cui questi alimenti sono ricchi, come proteine, grassi, calcio, fosforo, zinco, vitamine e oligosaccaridi.

Ma non tutti sono d’accordo. Un recente studio condotto dall’Università di Uppsala, in Svezia, ha dato dei risultati diametralmente opposti. Secondo questi ricercatori, le donne che assumono tre bicchieri di latte ogni giorno hanno più possibilità di morire nei prossimi 20 anni.

Non solo, secondo questa ricerca non esisterebbe nessun effetto positivo del latte sulle ossa, anzi, il rischio di fratture aumenterebbe in proporzione all’assunzione di tale alimento.

La causa è da ricercare nel galattosio, uno zucchero presente nel latte “Il composto darebbe il via a una reazione ossidante ed infiammante, quest’ultima in grado di affliggere le ossa e la longevità delle donne”, ha spiegato Karl Michaelsson, docente dell’Università svedese.

Lo studio, che ha coinvolto 61.443 donne tra i 39 ed i 74 anni e 45.339 uomini tra i 45 ed i 79 anni, è partito dagli effetti dannosi causati dal galattosio sugli animali.

I pazienti sono stati seguiti per 20 anni, un arco temporale in cui si sono registrati 15.541 decessi tra le donne e 18.252 si sono procurate fratture.

Successivi accertamenti hanno permesso agli studiosi di constare che chi beveva tre o più bicchieri di latte al giorno vedeva aumentare di quasi il doppio il rischio di morire nei prossimi 20 anni rispetto a chi ne assumeva meno o si asteneva totalmente.

Discorso diverso per i formaggi e lo yogurt. Questi alimenti, dal momento che contengono pochissimo galattosio, producono un effetto opposto: fanno bene alle ossa e incidono positivamente sulla durata della vita delle donne.

Per quanto riguarda gli uomini, invece, non è stata individuata alcuna correlazione tra mortalità e consumo di latte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.