CONDIVIDI

Intestino pigro: cause e rimedi

L’intestino pigro è un disturbo che accomuna un gran numero di persone. Quando le funzioni intestinali rallentano, la stipsi è il primo effetto che si verifica. Chiunque può soffrire di stitichezza, ma le donne sembrano essere maggiormente soggette.

Le cause sono molteplici, ma alimentazione scorretta e stress sono i principali fattori scatenanti. Troppe persone sottovalutano questo disturbo, pensando che sia sufficiente un comune lassativo per risolvere il problema, in realtà, il più delle volte questa soluzione risulta del tutto inefficace, in quanto la stitichezza, dal momento che può essere generata da motivi diversi, non è uguale in tutte le persone.

Per questo motivo sarebbe opportuno parlarne con il medico già dopo i primi segnali, senza cadere nella trappola dei rimedi fai da te, non sempre efficaci. Da soli non si può capire la causa e la tipologia di stitichezza. La stipsi, infatti, può essere collegata ad alcune patologie come intestino irritabile, il diabete e la colite, disturbi che necessitano di specifici trattamenti medici.

Il più delle volte, però, dietro il rallentamento delle funzioni digestive e la conseguente stitichezza si celano abitudini scorrette, come sedentarietà, scarso consumo di fibre da frutta, verdura e cereali integrali, un inadeguato apporto di liquidi. Anche le diete eccessivamente povere di grassi contribuiscono a minacciare la regolarità intestinale.

Se si soffre di intestino pigro, l’imperativo è l’assunzione di una buona quantità di fibre. Via libera, quindi, al consumo di cereali integrali, crusca, frutta fresca, asparagi, cavoli e altre verdure crocifere, fagioli e carote.

Assolutamente da evitare o limitare, invece, l’assunzione di cibi raffinati, come salumi, carni, pane bianco e zucchero bianco (meglio optare per quello di canna). Limitare al minimo l’assunzione di latticini, prodotti congelati e in generale di tutto gli alimenti a basso contenuto di fibre. Da evitare anche gli alcolici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.