CONDIVIDI

Tisane per depurare l’organismo

Natale e Capodanno sono passati, manca ancora l’Epifania ma in tanti siano già corsi ai ripari per mitigare gli effetti dei pasti abbondanti di questi giorni di festa. Oltre a una dieta orientata alla disintossicazione dell’organismo, si consiglia anche il consumo di tisane con proprietà depurative e sgonfianti.

La più famosa è quella al finocchio, utile per favorire il regolare funzionamento dell’apparato digerente. Aiuta a combattere i dolori addominali, gonfiori, problemi di digestione lenta ed è anche un ottimo diuretico. Questa tisana deve essere assunta lontano dai pasti.

Particolarmente indicata anche quella al carciofo, noto per le sue proprietà disintossicanti e diuretiche. Potete preparare un infuso esclusivamente a base di carciofo o aggiungere del finocchio, per chi vuole intensificare l’azione sgonfiante, oppure cicoria in radice, un pezzetto di radice di liquirizia, alcune foglie di menta piperita e melissa, per rendere più dolce il sapore della tisana. Può essere bevuta dopo cena o nel pomeriggio.

La coppia curcuma e tarassaco aiuta a eliminare le tossine e a ridurre la fermentazione. Diluite in 200 ml d’acqua 30 g di tarassaco, 20 di curcuma, 10 di semi di cumino, 20 di semi di cardo mariano e 20 g di menta in foglie. Il cardo mariano è un toccaana per il fegato, mentre la menta è un valido alleato dello stomaco e dell’intestino. Se volete ottenere un maggiore effetto sgonfiante, aggiungete del finocchio. Potete bere questa tisana anche più volte al giorno, meglio se lontano dai pasti.

Anche la betulla è una delle piante più utilizzate per creare tisane depurative, da sola o insieme alla gramigna, utile per depurare il sangue e contro l’infiammazione di fegato, milza e vie urinarie, o con l’ortica, che favorisce la diuresi e contiene moltissimi sali minerali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.