CONDIVIDI

La cellulite è un disturbo che colpisce una donna su tre e rappresenta un inestetismo che cerchiamo di nascondere il più possibile. L’alimentazione gioca un ruolo importante per combattere la cellulite e aiutarsi con tisane apposite ci aiuterà a rendere la nostra pelle più eleastiche e a drenarci.

Il problema cellulite si manifesta soprattuto nella stagione calda, quando le giornate si allungano si è tutti più invogliati a divertirsi fuori casa partecipando a gite, pic-nic, cene con amici, passeggiate con tappa alla prima “invitante gelateria”.
Tutto ciò purtroppo si traduce in qualche rotolino in più accumulato sui fianchi, sulle cosce e sul girovita che fino a maggio ancora viene nascosto dai vestiti…. ma poi?
Le temperature aumentano, i centimetri degli abiti si riducono ed inizia la fase del panico da “ESAME PROVA BIKINI”!
Cosa fare quindi?
Di certo il consiglio è quello di correre ai ripari per tempo. Mangiare sano e fare  sport (magari all’aria aperta) e, cosa molto importante, coadiuvare il mantenimento ella forma fisica, con tisane drenanti e anticellulite.

Vediamo come preparare dunque una TISANA ANTICELLULITE:

-50 g di foglie essiccate di centella asiatica,
-50 g di bettulla essiccata,
-100 g di gambo d’ananas,
-200 ml di acqua

Miscelate queste erbe, fate bollire 200 ml di acqua, versatela poi con un cucchiaio della miscela ottenuta, lasciate riposare per 10 minuti coprendo la tazza.
Filtrate (possibilmente non zuccherare) e bevetene almeno una tazza la mattina e una al pomeriggio.

Dovete sapere che la centella asiatica ha proprietà tonico-venose, la betulla è un diuretico e depurativo potente, il gambo d’ananas è efficace su cellulite e ritenzione idrica.
Insomma..la ricetta infallibile a prova di abitino estivo!
Ma abbiamo anche bisogno di depurarci e di liberarci dalle tossine… e vi consiglio un’INFUSO DEPURATIVO:

-25 g di frutti secchi del finocchio,
-25 g di foglie essiccate di ortica,
-50 g di radice in polvere di tarassaco,
-200 ml d’acqua

Miscelate le erbe e fate bollire l’acqua. A questo punto, versatela con due cucchiaini rasi della miscela, lasciate riposare per 20 minuti,coprendo la tazza.

Filtrate e  non zuccherate.

Io vi suggerisco di berne almeno 3 tazze al giorno (una la mattina a digiuno, una nel primo pomeriggio, ed una nel tardo pomeriggio)
Il finocchio assorbe l’aria dalla pancia, l’ortica svolge funzioni diuretiche e depurative, il tarassaco depura l’organismo nel caso di eccessiva ritenzione
idrica.

Alimentazione contro la cellulite

 Tutti gli esperti sono però concordi su un punto: si può sconfiggere la cellulite partendo dalla tavola. Il primo passo deve infatti essere compiuto verso un’alimentazione sana, seguito da uno stile di vita che eviti la sedentarietà e una mirata attività fisica. D’altro canto la cellulite può dipendere da cause diverse: dall’eccesso di grasso, dalla ritenzione idrica, da una cattiva circolazione del sangue.

È inutile spendere un capitale per acquistare i vari prodotti specifici dalla dubbia efficacia o in massaggi drenanti, se poi ci si alimenta con i cibi sbagliati. Vediamo quindi una breve guida per una giusta alimentazione anti-cellulite.

I cibi giusti – vitamina C

La vitamina C potenzia la formazione del collagene contrastando efficacemente gli inestetismi della pelle. Via libera quindi al consumo di arance, pompelmi, kiwi, peperoni, broccoli, pomodori, ananas e papaia. Tutti questi alimenti non devono però essere assunti in modo casuale ma inglobati in una dieta varia ed equilibrata.

Vitamina P

Oltre alla vitamina C, anche la P riveste un ruolo molto importante nella lotta contro la cellulite, migliora la circolazione del sangue e favorisce la rigenerazione cellulare. Fondamentali diventano infatti i frutti rossi e tutti quei cibi ricchi di proteine, da consumarsi regolarmente. Stiamo parlando delle carni bianche e delle uova, che favoriscono lo sviluppo muscolare.

Il ferro

Importante è anche una regolare assunzione di ferro, attraverso alimenti come le lenticchie, in modo da favorire il trasporto dell’ossigeno nel sangue. A tal proposito, bisognerà eliminare il caffè alla fine dei pasti, perché la caffeina assorbe il ferro.

Pesce e cibi integrali

Il pesce

Il pesce è l’elemento cardine di una buona alimentazione, contiene acidi grassi come l’omega 3 e ha il pregio di non gonfiare i tessuti.

Il potassio

Un pasto completo deve essere ricco di potassio, così da stimolare il drenaggio linfatico e sconfiggere problemi quali la buccia d’arancia. Lo troveremo tanto nella frutta secca quanto nel lievito di birra e in alcune verdure a foglia verde.

Cibi integrali

Non bisogna dimenticare l’utilità dei cibi integrali come riso e pasta, da mangiare non più di tre volte alla settimana.

Consigli

Informarsi sugli effetti dei vari cibi è importante perché si possono scoprire certi aspetti che non si conoscevano. Prendiamo ad esempio la verdura fresca, spesso consigliata a chiunque voglia dimagrire. In questo caso è doveroso non esagerare nell’assunzione, in caso contrario si verificherà un aumento della ritenzione idrica, motivo per il quale è bene cuocere la verdura a vapore. Questo tipo di cottura, insieme a quella al forno, è da preferire anche per la preparazione del pesce e della carne, sostituendola all’utilizzo del burro e dell’olio in padella.

Cibi sbagliati

Da evitare categoricamente i cibi ricchi di grassi e zuccheri: dolci, salumi e sughi grassi, fritto, bibite gasate e alcolici. Limitare o eliminare l’utilizzo del sale.

Combattere la cellulite non significa mangiare meno, il segreto sta nel fare le corrette scelte nutrizionali. Inoltre è doveroso abbinare alla buona cucina un’attenta idratazione.

Cellulite : i consigli per prevenirla

La mancanza di movimento e stravizi nel mangiare, quanto il consumo di certi alimenti piuttosto che altri provocano l’insorgere della cellulite.

Alcuni cibi vengono definiti Ages (Advanced Glycation End-products), ovvero “prodotti finali con elevata concentrazione di zuccheri” e spesso sono prodotti che nemmeno sospettiamo.

Alti livelli di Ages si trovano nei cibi cotti ad alte temperature e nelle bevande con zuccheri raffinati.

Purtroppo non si può controllare l’assunzione di Ages durante l’intero corso della vita e gli effetti (la cellulite) si presentano dopo i 35 anni di età.

Si può però  cercare di prevenirli privilegiando cibi crudi o cotti al vapore, evitando il consumo di bevande zuccherate e cibi industriali come merendine, scatolette, ecc.

Cucinare bene i propri pasti è un modo per difendersi da giovani  e non trovarsi, da quarantenni, a sudare disperatamente in palestra per mandar via una cellulite che ormai è radicata nel nostro corpo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.