CONDIVIDI

Test di gravidanza: tutto quello che si deve sapere

test gravidanza

Il test di gravidanza rappresenta un metodo semplice per scoprire se si è in dolce attesa. Dove si acquistano? Come si usano? Sono affidabili? In questa guida cercheremo di dare risposta a queste e ad altre domande.

Come funziona?

Il test di gravidanza permette di rilevare la presenza del beta-HCG (gonadotropina corionica) , l’ormone della gravidanza, prodotto da una sostanza che si chiama trofoblasto, un tessuto embrionale che con l’avanzare della gravidanza diventerà la placenta. È la presenza di quest’ormone a determinare la positività del test di gravidanza. Il beta-HCG viene prodotto intorno al 21-22° giorno del ciclo, ma solo se si ha un ciclo regolare e l’ovulazione è avvenuta al 14° giorno, in caso contrario, la produzione avverrà più tardi. Il test risulterà positivo se il valore dell’ormone nelle urine è uguale o superiore a 10ui/l, negativo se inferiore a tale valore.

Come eseguirlo?

La maggior parte dei test di gravidanza sono costituiti da uno stick da immergere nell’urina o da posizionare sotto il flusso. Nel primo caso, dovrete raccogliere l’urina in un contenitore pulitissimo e immergere la punta dello stick per tre-cinque minuti, nel secondo, invece, il test va posizionato sotto il getto, con la parte assorbente rivolta verso il basso, in modo tale che la punta risulti completamente bagnata; richiudere con il cappuccio apposito, posizionare su una superficie piana e attendere 5 minuti. In entrambi i casi, il risultato apparirà nell’apposita finestrella. Tutti i test di gravidanza presenti in commercio sono dotati di una “finestra di controllo” che ha lo scopo di accertare la corretta esecuzione: il risultato è positivo quando appare una’altra linea oltre a quella di controllo. A seconda del tipo di stick, la linea può essere orizzontale o verticale, oppure può esserci un punto. In altri, invece, appare la scritta “sei incinta”, “non sei incinta”. Il test va considerato positivo anche se la linea (o il punto) è di un colore più sbiadito rispetto a quella della finestra di controllo. In ogni caso, se il risultato non dovesse essere chiaro, è consigliabile ripetere il test qualche giorno dopo. La presenza dell’ormone Beta-Hcg aumenta infatti con il passare dei giorni.

È affidabile?

I prodotti disponibili in commercio sono sempre più sofisticati ed efficaci nel dare risposte certe. La loro affidabilità è pari al 99%. Qualora sia positivo, il margine di errore è vicino allo zero, se invece è negativo, ci potrebbe essere la possibilità di essere incinta. A tal proposito, si parla di falso positivo e falso negativo. In ogni caso, il risultato deve essere sempre confermato dalle analisi del sangue prescritte dal medico.

Test di gravidanza

Falso positivo

Si parla di falso positivo quanto il test ha dato risultato positivo ma in realtà non si è incinta. Questo si può verificare in caso di parto o aborto recente, assunzione di determinati farmaci (come metadone, il clordiazepossido, prometazina), presenza di cisti ovariche o tumori nell’apparato riproduttivo, utilizzo di test di gravidanza scaduti o mal conservati.

Falso negativo

Si verifica se il risultato del test è negativo ma la gravidanza si è in realtà instaurata. Questo accade per svariati motivi, ad esempio, perché il test è stato effettuato troppo presto, oppure perché lo si è eseguito in maniera scorretta o non sono state rispettate le modalità di conservazione, ma può essere legato anche a un eccessiva diluizione delle urine.

Quando deve essere effettuato?

È inutile farlo all’indomani del rapporto non protetto perché anche se l’ovulo è già stato fecondato sono necessari alcuni giorni prima che l’organismo produca il beta-Hcg. Nelle donne che presentano un ciclo mestruale regolare il test può essere eseguito a partire da uno o due giorni dopo la mancata mestruazione, mentre nelle donne che presentano un ciclo irregolare è meglio posticipare di dodici o quattordici giorni. Per quanto riguarda il momento ideale della giornata, sarebbe meglio effettuarlo al risveglio, quando le urine sono più concentrate.

Quanto costa e dove si acquista

I test di gravidanza possono essere acquistati in farmacia o al supermercato e costano in media tra i 13 e i 20 euro.

Consigli

Evitare di bere prima di effettuare il test; seguire scrupolosamente le istruzioni riportate sulla confezione; verificare la data di scadenza; se il test è negativo ed è stato eseguito correttamente ma il ciclo non arriva, attendere qualche giorno e ripeterlo; se sono presenti sintomi di gravidanza ma il test ha dato esito negativo, consultare il medico per accertamenti; in caso di risultato positivo, è consigliabile confermare lo stato di gravidanza con esami di laboratorio.

test-gravidanza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.