Grande lutto nel mondo del tennis britannico, è scomparsa a soli 30 anni Elena Baltacha, la causa una grave malattia al fegato che gli fu diagnosticata a gennaio 2014. La giocatrice ha origini ucraine, nacque a Kiev, ma era cresciuta in Scozia. Aveva deciso di rendere pubblica la sua malattia solo nel mese di marzo. Già nel 2013 aveva deciso di ritirarsi dal tennis professionistico.

Da quando aveva 19 anni soffriva di una grave malattia al fegato, che produce ricorrenti infiammazioni ai dotti bilari. Lo sport era una passione di famiglia, infatti Elena era figlia del calciatore russo Sergei Baltacha. Tra le sue vittorie, aveva raggiunto il terzo turno a Wimbledon 2002 e agli Australian Open 2005, raggiungendo nel 2010 la 49esima posizione nel ranking Wta. Per tre anni e’ stata eletta miglior giocatrice del Regno Unito, confermandosi per 11 anni nella squadra della Fed cup e nel 2013 aveva sposato il suo allenatore, Nino Severino.

Su Twitter sono già spopolati i primi messaggi delle ex colleghe tenniste rivolti a Elena, un misto tra tristezza e incredulità. Da Victoria Azarenka ad Angelique Kerber, da Andrea Petkovic a Kirsten Flipkens è un coro drammatico quello dei social network. A far rumore è anche il silenzio di Judy Murray, capitana britannica di Fed Cup, che conosceva molto bene Elena. Il prossimo giugno il torneo del Queen’s, tradizionale appuntamento sull’erba prima di Wimbledon, la ricorderà con un torneo/esibizione al quale prenderà parte anche Andy Murray: il ricavato della giornata verrà devoluto in beneficenza nella ricerca contro il cancro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.