I tatuaggi sono un modo per esprimere idee e segnare , sul proprio corpo, in maniera indelebile (o quasi) un ricordo. La moda dei tatù ha preso piede in tutto il mondo ed anche in Italia il fenomeno dei “cosi colorati”, per usare una citazione famosa riferita al famoso rapper Fedez , è sempre più dilagante.

Perchè la gente ama davvero farsi tatuare qualcosa sulla pelle?

Molti over 35 sostengono che si tratti di pura moda e basta altri invece sono convinti che del proprio corpo si possa e debba fare ciò che si vuole e se la gente ama disegnare sulla cute simboli, frasi e quant’altro ,è giusto quindi che lo faccia.
Ma siamo sicuri che faccia davvero bene questa prassi?
Pare proprio di no soprattutto per quei soggetti che già soffrono di malattie autoimmuni.

Tatuaggi contengono sostanze cancerogene

I tatuaggi non sono così innoqui ; pare infatti che , oltre a contenere sostanze cancerogene, gli inchiostri impiegati nei tatuaggi contengono notoriamente anche numerosi metalli pesanti come piombo, cromo, cadmio, nichel e titanio, che possono causare allergie o provocare patologie più o meno gravi nei soggetti predisposti.

L’allarme lanciato dalla FDA è ancora più inquietante se si considera il fatto che, solo negli Stati Uniti, ben 45 milioni di persone hanno almeno un tatuaggio sul loro corpo.
In italia saranno meno ma non toglie l’effetto degli inchiostri da interferenti endocrini. (parole della ricercatrice Yordanka Ivanova)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.