CONDIVIDI

Tatuaggi: tutto quello che c’è da sapere

I tatuaggi sono sempre più diffusi, tanto che ora appare quasi più stravagante chi non ne ha rispetto a chi ama decorare il proprio corpo con scritte e disegni. Al di là della diffusione, si tratta di una pratica che non dovrebbe essere presa sottogamba. Non rispettando alcune regole basilari, infatti, si potrebbe andare incontro a spiacevoli conseguenze, fino a compromettere la nostra salute.

Tatuaggi in sicurezza

Per limitare i rischi connessi ai tatuaggi è necessario accertarsi del rispetto di alcune regole di base, per questo motivo è importante scegliere con cura il luogo in cui farsi fare il tatuaggio.

  • Andate in uno studio professionale con tatuatori preparati. Chiedete all’autorità sanitaria locale tutte le informazioni necessarie sulle licenze e sui requisiti di sicurezza.
  • Assicuratevi che il tatuatore si lavi le mani e indossi i guanti prima di iniziare con il lavoro.
  • Assicuratevi che estragga ago e tubicini da un pacchetto sigillato. Anche i pigmenti e i contenitori devono essere nuovi.
  • Controllate se usa un’autoclave per sterilizzare le attrezzature non usa e getta prima di usarle su un nuovo cliente. Gli strumenti e i materiali non sterilizzabili nell’autoclave, dovrebbero essere puliti con un disinfettante commerciale o con la candeggina.

Tatuaggi: i rischi

Qualora non venissero rispettate queste regole, aumenterebbe esponenzialmente il rischio di contrarre malattie trasmesse attraverso il sangue, come l’epatite B, l’epatite C, il tetano e l’HIV.

I tatuaggi possono inoltre provocare: reazioni allergiche, legate all’inchiostro, sopratutto quello rosso; infezioni cutanee: caratterizzate da rossore, prurito, dolore e presenza di pus; altri problemi cutanei, come rigonfiamenti intorno all’inchiostro del tatuaggio.

tatuaggi.

TATUAGGI 3D FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.