Scuola elementare di Taranto trasforma banchi in automobili

A Taranto una scuola elementare ha preso un’iniziativa davvero super originale

Infatti, l’istituto Pirandello (situato nel quartiere Paolo Sesto) ha trasformato i banchi in automobili. Così facendo, i bambini si sentiranno più tranquilli e non vedranno l’inizio della scuola come un momento di paura.

Nel corso degli ultimi mesi, i mass media hanno inculcato terrore più del dovuto. Ed è inutile negare che i più piccoli non ne abbiano risentito.

Il loro aspetto psicologico non va affatto sottovalutato ed è importante che non associno le classi come possibili luoghi di contagi da Coronavirus.

Le parole dell’istituto Pirandello

A commentare il particolare rientro a scuola è proprio l’istituto Pirandello di Taranto.

Infatti, sulla loro pagina Facebook hanno scritto le seguenti parole:

“28 settembre 2020: Primo giorno di scuola! Le classi prime della scuola Primaria Falcone noi le abbiamo accolte così ! Si riparte tutti insieme verso una nuova grande avventura…”. 

In tutte le scuole di Taranto sedi di seggio elettorale, le lezioni sono cominciate proprio lunedì 28. Rispetto ai soliti standard il ritardo è notevole, ma viste anche le misure Covid, era del tutto indispensabile.

La regione Puglia aveva infatti dichiarato il 24 settembre come data d’inizio. Ma è stato preferibile ritardare, in modo tale che ogni aula fosse sanificata nel migliore dei modi.

Non bisogna dimenticare che la scuola post Covid spaventa tantissime famiglie. Tuttavia, il fatto che i bimbi si sentano tranquilli (nonostante la mascherina obbligatoria e il distanziamento sociale) è fondamentale anche per i genitori.

Per quanto la scuola italiana talvolta faccia qualche gaffe, bisogna ammettere che ci sono tantissimi istituti che si fanno da fare per offrire i migliori servizi.

E in questo caso (come è avvenuto per l’istituto elementare Luigi Pirandello) basta davvero poco: un banco che si trasforma in macchinina può realmente portare il sorriso e cambiare la quotidianità di un bambino.

Che ne pensate?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.