Talloni screpolati: cause e rimedi

I talloni screpolati sono un problema piuttosto diffuso sia negli uomini che nelle donne. Pur non trattandosi di qualcosa di grave, tale screpolatura non deve essere sottovalutata né trascurata perché le crepe possono arrivare a sanguinare e a infettarsi, dunque causare dolore, difficoltà a portare le calzature e anche a restare in piedi.

Curare le screpolature dei piedi non è difficile esistono infatti una moltitudine di soluzioni diverse. Ma prima di procedere con i rimedi, è opportuno individuare la causa di tale fenomeno.

Le ragioni che si celano dietro i piedi screpolati possono essere molteplici. Il mancato utilizzo di creme idratanti o l’uso di prodotti particolarmente aggressivi possono rendere la pelle del tallone piuttosto secca e disidratata, rendendola soggetta a screpolature via via più profonde.

Camminare a piedi nudi, e quindi a contatto con polveri e sporco, può inaridire e irritare la pianta del piede. Così come utilizzare scarpe inadatte (infradito, col tacco, zoccoli) o avere l’abitudine a non indossare i calzini: non solo si incrementa il rischio di screpolatura, ma anche di lesioni, calli e duroni.

Tra le cause dei talloni screpolati ci sono però anche delle vere e proprie patologie come la psoriasi e  il diabete, malattie che necessitano di cure specifiche.

I talloni possono inoltre risentire del peso ingente presente nelle persone obese e nelle donne in stato interessante: sono quindi due fattori da non sottovalutare.

Una volta escluse le cause di natura patologica, è possibile procedere in diversi modi per curare questo fenomeno.

La regola numero 1 è idratare la pelle: a tal proposito si consiglia il pediluvio, il re nella cura della salute dei piedi. Nell’acqua è possibile aggiungere diversi ingredienti: il miele, che ha poteri antibatterici e idratanti; o l’amido di riso, che ammorbidisce la pelle. Alcuni versano anche qualche goccia di succo di limone, sconsigliato però in casi di tagli.

Una volta che la pelle si sarà ammorbidita, si può procedere con l’utilizzo della pietra pomice per eliminare l’eccesso di cellule morte. In alternativa è possibile applicare anche uno scrub a base di farina di riso, miele, aceto e olio.

Fondamentale l’applicazione di impacchi e creme idratanti. Gli ingredienti consigliati per gli impacchi sono banana, avocado o papaya. Mescolate la polpa con dell’olio vegetale, applicate il composto sulla zona interessata e lasciate in posa tutta la notte indossando dei calzini di cotone.

Per quanto riguarda la crema, invece, è importante che contenga il burro di karité, altamente idratante.

La miglior cura è la prevenzione: attenzione quindi a come trattate i vostri piedi! Teneteli sempre ben asciutti, limitate l’utilizzo di scarpe col tacco, infradito e ciabattine, non camminate scalzi, applicate regolarmente prodotti idratanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.