Tagliare la Frangetta non è un’impresa consì ardua. E’ vero che per ogni cosa ci vuole attenzione, ma in questo caso basterà leggere attentamente questo articolo per poter tagliare da sole la frangetta.

Perchè farlo senza andare dal parrucchiere? Imparando a tagliare la frangia da sole risparmieremo tempo,  denaro e troveremo un modo per divertirci con  con pettine e forbici. Ma come fare per averla sempre perfetta?

Innanzitutto dobbiamo sapere che tagliare la frangia è più semplice di quello che pensiamo. Se abbiamo la frangia con la riga al centro, con il ciuffo di capelli che compone la frangia andremo a disegnare idealmente un triangolo la cui base sarà la parte da tagliare, mentre i lati  ne segneranno la larghezza . Lo spessore invece sarà dato dalla parte più alta del triangolo, più sarà in alto , maggiore sarà la quantità di capelli che comporrà la nostra  frangia. Per quanto riguarda i lati, prenderemo come riferimento le sopracciglia.

Quindi decisa la quantità di frangia che vogliamo  andremo a tracciare una riga obliqua che parta dal punto più alto del triangolo sulla riga centrale fino al margine esterno del sopracciglio sinistro. Ripeteremo la stessa cosa sul  lato destro, tracciando però la riga verso la parte esterna del sopracciglio destro.

Fatto questo pettineremo  al contrario, da sotto a sopra, tutta la frangia con un pettine che utilizzeremo come “righello” per definire la lunghezza da tagliare e con precisione e mano ferma andremo a spuntarla.

Ricordiamoci  di tagliare sempre sui capelli asciutti, individueremo meglio la lunghezza della frangia desiderata. Con i  capelli bagnati  si corre il rischio infatti di tagliare maggiori quantità di capelli.

Tagliare la frangia arrotolandola

Ultimamente sta girando nel web una nuova tecnica riguardante il taglio della frangia.

Si basa sulla creazione di una sezione che andrà ad arrotolarla su se stessa (dando vita ad una specie di ciocca torchon) ed agire con le forbici seguendo una linea orizzontale. Questo metodo si consiglia soltanto a chi possiede una certa dimestichezza di base.

Tuttavia, se la voglia di sperimentare risulta essere irrefrenabile, potreste provare su una base di capelli già asciutti. Questo perché tagliando eccessivamente sulla ciocca bagnata ed in maniera errata, rischiate di andare incontro ad un vero e proprio disastro, in seguito all’asciugatura.

Frangia a tendina

Avete deciso di accorciare la frangia ma non vi va assolutamente di spendere dei soldi dal parrucchiere? Potreste optare per il metodo fai da te.

Molte donne però si chiedono: come fare la frangia senza tagliare i capelli?

La risposta è semplice. Basta seguire una serie di passaggi ed armarsi di pazienza: effettuando il tutto in maniera frettolosa potrebbe portarvi soltanto a creare pasticci. Prendiamo ad esempio la frangia a tendina fai da te. Come prima cosa, legate i capelli all’indietro con un elastico o un mollettone. 

Dopodiché, separate soltanto le ciocche anteriori che andranno incontro al taglio. Per aiutarvi in questo passaggio, utilizzate un pettine con i dentini stretti, così da fare una divisione precisa. Se proprio dovesse sembrarvi un’impresa impossibile, date uno sguardo ai video YouTube, vi basta cercare la dicitura frangia a tendina tutorial.

Una volta selezionata la porzione di capelli, pensate a quanto avete intenzione di accorciarli, senza agire d’istinto. Anche qui, i capelli dovranno essere asciutti o al massimo inumiditi, perché tagliandoli da bagnati in maniera eccessiva non vi aiuta ad individuare quale sarà la lunghezza definitiva.

Armatevi di buone forbici (le potete trovare sia nei negozi adibiti alla vendita di prodotti professionali per parrucchieri che in shop online) e tagliateli orizzontalmente al di sotto del pettine che avrete posizionato in maniera diritta. Magari inizialmente spuntatela poco, così da rendervi conto di come state procedendo. 

Frangia sfilacciata

Un’altra tipologia di frangia molto conosciuta è quella sfilacciata.

A differenza della precedente, qui bisognerà far uso di forbici ancor più specializzate, che servono per l’appunto a sfoltire la ciocca. Di conseguenza, non effettuerete un semplice taglio ma andrete a ridurre un po’ di massa, così da poter sfoggiare una frangia più leggera ma allo stesso tempo alla moda.

Tuttavia, se non disponete delle forbici per sfoltire, potreste arrangiarvi con quelle classiche (sempre professionali però) e fare una serie di piccoli tagli in verticale, i quali creeranno una specie di leggere divisioni tra una ciocca e l’altra. Così facendo, non vi ritroverete una frangia doppia e spessa, ma una più naturale e sbarazzina.

Anche in questo caso, per scoprire nel dettaglio la procedura, vi basta cercare sul web dei video tutorial, che potreste mettere in pratica anche sulle vostre figlie. Pertanto, sarà sufficiente digitare la domanda: “come tagliare la frangia a una bambina” ed il gioco è fatto! 

Come asciugare la frangia

Asciugare la frangia è davvero semplice.

Basta utilizzare il phon e una spazzola rotonda, grande e dalle setole dure. Evitare invece il pettine classico, il quale non sarà in grado di dare alla vostra frangetta la forma e il volume che desiderate.

Tuttavia, al giorno d’oggi si possono trovare tantissime spazzole liscianti, che vanno benissimo per l’asciugatura della frangia, come ad esempio quelle ad aria modellanti, o quelle in ceramica agli ioni. Vi basta dare uno sguardo su Amazon o su altri siti adibiti alla vendita di accessori per capelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.