CONDIVIDI

Effetti negativi dei tacchi alti

Tacchi: croce e delizia delle donne. Sono femminili, slanciano la figura, arricchiscono l’outfit, ma, ahimè, possono arrecarci qualche inconveniente. Il dolore ai piedi è un appuntamento fisso per chi è solita indossare tacchi alti, così come vesciche e calli. Ma non è tutto.

Tacchi e artrosi

Secondo le ultime ricerche, i tacchi alti metterebbero in pericolo anche le nostre articolazioni, in particolare quelle del ginocchio. Un recente studio, eseguito presso la Stanford University e pubblicato sul Journal of Orthopaedic Research, ha dimostrato che le scarpe alte almeno 9 centimetri non solo minacciano piedi, caviglie e la schiena, ma espongono le donne ad un rischio elevato di sviluppare l’osteoartrosi, un’alterazione degenerativa cronica della cartilagine articolare. Il rischio aumenta in relazione al peso della donna.

Già precedenti studi avevano indagato l’effetto negativo dei tacchi sul ginocchio. In quest’ultimo, i ricercatori hanno monitorato i movimenti del ginocchio facendo camminare 40 donne indossando scarpe con tacchi da 3,8 cm o da 8,3 cm. È stato così scoperto che con l’aumentare dell’altezza del tacco cambiano le sollecitazioni articolari, variazioni paragonabili a quelli rilevabili durante l’invecchiamento e la progressione dell’artrosi.

“Questo – sottolineano gli autori dello studio – suggerisce che l’uso dei tacchi, soprattutto in combinazione con del peso in più, potrebbe contribuire ad aumentare il rischio di artrosi nelle donne.”

Il consiglio è quindi quello di non esagerare con i centimetri dei tacchi, sopratutto se si ha in programma di indossarli per periodi di tempo molto lunghi e in maniera piuttosto frequente.

Non a caso, le collezioni autunno/inverno 2016 sono caratterizzate da scarpe basse, dal taglio maschile, comode, insomma, ideali per la vita di tutti i giorni.

tacchi alti conseguenze

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.