CONDIVIDI

Non sappiamo se ridere o piangere perché ancora una volta oggetto dell’assurdo è la signora Barbara D’urso.
Non è decisamente un buon momento per la regina del trash televisivo;
prima la denuncia dall’Ordine dei giornalisti per la “tv del dolore”. Poi, la figuraccia.

Pomeriggio cinque è  finito infatti ieri sera  nell’occhio del ciclone , in quello di “Striscia la Notizia”, che ha reso pubblico un fuori onda tratto dalla trasmissione della conduttrice napoletana.

Antonio Ricci sbugiarda D’Urso e la sua intervista “casuale” al cacciatore che ha trovato il corpo del piccolo Loris, il bimbo ucciso a Ragusa il ventinove novembre scorso, mostrando come in realtà l’incontro e le domande fossero stati preventivamente organizzati.

L’undici dicembre scorso, a Pomeriggio cinque, Orazio Fidone era stato “afferrato e carpito” – parole della D’Urso – e cortesemente portato di fronte alle telecamere da Alessandra Borgia, inviata della trasmissione pomeridiana di Canale cinque. La giornalista, dopo averlo visto passeggiare insieme a un amico, aveva chiesto alla D’Urso la possibilità di fermarlo in diretta al fine di fargli qualche domanda sul caso del piccolo trovato morto.

Tutto finto.

Striscia mostra infatti  un fuorionda dove si vede la giornalista Borgia accordarsi con i suoi cameraman e con il signor Fidone per realizzare la finta intervista improvvisata.

In sostanza: A un segno preciso dell’inviata, concordato con il cacciatore, l’uomo avrebbe dovuto attraversare la piazza per permettere alla giornalista di rincorrerlo e intervistarlo per la gioia della D’Urso.

IL VIDEO



E’ decisamente il caso di dire: “Che figura di xxxx”!

4 COMMENTI

  1. vergogna va radiata subito basta televisione per la dursa a lavare le scale devi andare come fanno le persone umili e oneste!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.