CONDIVIDI

Spuntino: ecco cosa mangiare

Gli esperti raccomandano di fare cinque pasti al giorno: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena. Questo è lo schema alimentare corretto, ma è ovvio che bisogna prestare molta attenzione anche a ciò che si consuma.

La possibilità di mangiare qualcosa tra un pasto principale e l’altro, infatti, non significa cedere alla tentazione di abbuffarsi con cibi golosi. Se l’obbiettivo è eliminare i chili di troppo e tenersi in forma, è necessario seguire un regime alimentare sano ed equilibrato, privo di cattive abitudini e cibi sbagliati.

Se durante i pasti principali si riesce a rispettare le regole con maggiore facilità, gli spuntini rappresentano una vera e propria tentazione, a cui non è affatto semplice resistere. Ma questo non vuol dire doverne fare a meno, gli spuntini svolgono infatti l’importante ruolo di attivare il metabolismo nei giusti intervalli di tempo. A ciò si aggiunge poi il loro potere bloccante sugli attacchi di fame improvvisi, i veri responsabili di accumuli di grasso, ritenzione idrica e chili di troppo.

Per svolgere queste funzioni, però, gli spuntini non devono essere ricchi di calorie.

Un toast accompagnato da una spremuta d’arancia può essere un ottimo spuntino, sopratutto se siete donne sportive o se state conducendo una vita frenetica e carica di stress. Optate per pane integrale (di grano, kamut, farro, segale), meglio ancora se con qualche seme, come zucca, girasole, lino, sesamo, in quando favoriscono ulteriormente il transito intestinale e sono ricchi di omega 3. I cereali integrali sono da preferire perché hanno un indice glicemico più basso. Come ripieno vanno bene i formaggi, la bresaola, l’arrosto di tacchino, il roastbeef e, ogni tanto, il salmone.

Contro gli attacchi di fame armatevi di frutta secca, vero e proprio concentrato di proprietà benefiche. Ma attenzione alla quantità! Una manciata di mandorle o due noci saranno sufficienti.

Tra gli spuntini sani e nutrienti non possiamo non tirare in ballo i frullati. Possono essere realizzati con tantissimi abbinamenti diversi: banana e mela, papaya, melograno o mango, mirtillo e frutti rossi. Evitate di aggiungere zucchero.

Un ottimo spuntino è rappresentato anche da un pezzetto di Grana Padano o Parmigiano Reggiano, fonte di proteine, calcio e fosforo. Aiuta a placare la fame, limitando così l’assunzione di calorie nei pasti successivi. Anche qui attenzione alla dose: giusto un boccone! Si tratta infatti di un formaggio calorico e ricco di sodio.

Anche il latte può rappresentare uno spuntino dietetico, a patto che non lo si assuma per più di due volte a settimana. Se volete potete aggiungere anche del cacao amaro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.