CONDIVIDI

Rissa alle nozze per tradimento sposo

Nessuno dei 200 invitati si sarebbe mai aspettato un epilogo di questo tipo. Piuttosto curioso il matrimonio che ha avuto luogo a Marianopoli, in provincia di Caltanissetta, finito in rissa.

Tutto è avvenuto durante il pranzo nuziale. Mentre gli ospiti si accingono a finire gli antipasti in vista dei primi piatti, lo sposo sparisce. Il suocero chiede ai camerieri di aspettare il suo ritorno prima di procedere con la portata successiva ma, vista la prolungata assenza del giovane, decide di andare a cercarlo. Lo trova, ma in circostanze che mai si sarebbe aspettato: ad amoreggiare con la testimone della moglie in una stanza riservata della sala trattenimenti.

Il neosposo, colto in flagrante, tenta la ben nota strada del “non è come sembra”, scontrandosi però con l’ira del suocero che, sicuro di ciò che ha visto con i suoi occhi, non crede neanche per un secondo a un’altra versione dei fatti.

La festa si è così trasformata in una rissa tra le due famiglie, che si rimbalzavano le colpe a vicenda. Quella della sposa accusava il giovane di tradimento, quella dello sposo che parlava di un evidente equivoco. Intanto, sono volati cazzotti e parole grosse.

I dipendenti del locale hanno provato a sedare la rissa, ma con scarsi risultati, tanto che è stato necessario rivolgersi ai carabinieri. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha riportato la calma.

Ora sarà necessario un chiarimento tra gli sposi e le rispettive famiglie, ma sembrano esserci tutti i presupposti per l’annullamento del matrimonio.

matrimonio tradimento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.