CONDIVIDI

Rinvio a Giudizio per 64 gli ex consiglieri regionali di maggioranza e opposizione. E’ stato richiesto dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e i pm Paolo Filippini e Antonio D’Alessio che hanno chiesto , appunto, il rinvio a giudizio per le cosiddette spese pazze al Pirellone.
Tra loro figurano i conosciuti Renzo Bossi (il Trota) e Nicole Minetti.

L’accusa per quasi gli ex consiglieri è quella di peculato a parte Davide Boni e Stefano Galli che sono accusati di truffa.

I soldi pubblici sarebbero stati spesi secondo l’accusa per acquistare gratta e vinci, giornali, libri, cartucce da caccia e per pagare cene a base di aragosta e sushi, vacanze sulla neve e perfino 3400 di Auricchio per l’ex assessore Pdl Giovanni Rossoni.

Il tutto per un totale di oltre 3 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.