Dopo la temporanea chiusura del Colosseo a Roma un altro monumento simbolo di una capitale europea è rimasto chiuso per alcune ore.  La Tour Eiffel è stata riaperta ieri (domenica 20 settembre) nel tardo pomeriggio, dopo che all’alba della stessa giornata erano stati segnalati alcuni intrusi. Attraverso le videocamere di sorveglianza i custodi hanno notato delle presenze sospette che hanno causato la chiusura della Torre. Secondo le prime indiscrezioni gli intrusi erano uomini dotati di zaino e probabilmente appassionati di sport estremi come il lancio con il paracadute. I turisti presenti sotto la Tour Eiffel erano centinaia e durante le ore di attesa si sono formate quattro lunghe code e hanno atteso con pazienza la riapertura dell’edificio. Dopo le prime indagini i pompieri chiamati sul posto non hanno trovato nulla di sospetto, ma per ogni evenienza era stato inviato anche un elicottero con funzione di sorveglianza. Non è mai stata considerata l’ipotesi di un attacco terroristico, ma i timori erano più legati a possibili incidenti. Si ricorda, infatti, che nel 2005 un trentunenne norvegese rimase ucciso buttandosi con il paracadute proprio dalla Tour Eiffel e alcuni video presenti sul web testimoniano lanci di questo tipo. Il noto monumento parigino è visitato ogni giorno da circa 25000-30000 persone, per un totale di circa 7 milioni di visitatori all’anno. Dopo la riapertura la situazione è ritornata alla normalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.