La sindrome di superiorità illusoria, detta anche “effetto Dunning Kruger, è una patologia molto diffusa tra gli esseri umani.

Come suggerisce il termine, essa consiste nell’idea di sentirsi superiore ad altre persone, senza avere propriamente delle basi fondate. A scoprirla furono proprio gli studiosi David Dunning e Justin Kruger (ecco perché effetto Dunning Kruger), i quali si occuparono di un caso particolare.

Infatti, durante gli anni ’90, A Pittsburgh ci fu l’arresto di un uomo, che fece ben due rapine in un breve lasso di tempo. Si tratta di una vicenda alquanto particolare, poiché egli si sentiva sopra ad un piedistallo, migliore rispetto a tutti, solo perché era riuscito a commettere due reati in un giorno.  La sua furbizia non poteva che essere soltanto apparenza: ma nonostante ciò, l’uomo dava l’impressione di sentirsi superiore.

La sua convinzione ha incuriosito molto i due studiosi, tanto che hanno voluto analizzare la personalità in questione. A seguito di alcuni esperimenti, è emersa una nuova patologia, detta appunto sindrome di superiorità illusoria.

Non che fosse così difficile da intuire ma si trattava di un concetto nuovo, nel campo della psicologia. L’essere umano può soffrire di tanti disturbi e questo non era mai stato approfondito prima d’ora. Allo stesso tempo però, risulta una patologia molto diffusa oggi giorno, a causa del contesto più evoluto in cui viviamo.

Sindrome di superiorità illusoria sintomi

A questo punto ci si chiede: com’è possibile riuscire ad individuare una persona che soffre di sindrome di superiorità illusoria?

Non si percepisce sin da subito. Anche perché molti sono abili nel nasconderlo inizialmente e riescono ad ammaliarvi fin quando non “vi hanno in pugno”. Tuttavia, se siete persone con uno spiccato spirito di osservazione, potreste scovare alcuni sintomi di superiorità illusoria. Vediamo alcuni esempi.

Disprezza tutti

Questa caratteristica, non è facile da individuare.

Come vi abbiamo detto in precedenza, all’inizio i soggetti affetti da sindrome di superiorità illusoria non scoprono tutte le carte in tavola. Pertanto, in un primo momento possono apparire persino umili ed altruisti. Tuttavia, non si tratta di una bontà “sana”. I loro gesti magnanimi corrispondono ad un tentativo di mettersi in mostra, per far vedere che loro sono più capaci di voi.

Molto abili nel nasconderlo tra le righe, spesso vi disprezzano. Non ve lo dicono apertamente, ma il loro aiuto potrebbe essere un modo per dire “meno male che ci sono io a questo mondo, se fosse per te…”. Purtroppo, chi ha un animo ingenuo, non si accorge affatto di questa loro sfaccettatura caratteriale.

Pensano appunto di essere bravissimi, buoni e indispensabili. Ed è effettivamente il loro obiettivo, far passare per buono, anche il marcio.

Si sente più intelligente

Proprio a livello di capacità, il soggetto in questione è convinto di essere preparato su ogni fronte.

Per lui non esiste una cosa infattibile, non ha momenti in cui pensa che l’impegno non sia alla sua portata, anzi. Crede che nessuno possa essere in grado di svolgere un lavoro nella sua stessa maniera.

Di conseguenza, tende anche a minimizzare l’operato altrui. Anche se gli altri dicono di aver fatto qualcosa, egli penserà sempre: “sì, ma io riuscirei a farlo meglio”. Insomma, potrete raccontare qualsiasi impresa titanica ma ai suoi occhi apparirà sempre una roba di poco conto.

E’ arrogante e presuntuoso

Quando iniziano ad entrare in confidenza, è la fine.

Alcuni mostrano segni di presunzione sin da subito, altri invece nel corso del tempo. Se inizialmente, apparivano quasi “teneri e coccolosi”, man mano esce la loro parte arrogante. Di conseguenza, iniziano a disprezzare e a minimizzare tutto ciò che fate, specialmente se ci instaurate una relazione amorosa.

Cominceranno a farvi sentire quasi inutili. Molto probabilmente, diranno che non siete buoni a nulla e che state sbagliando molte cose, soltanto perché non siete loro. Ciò significa che potrete fare qualsiasi cosa, ma ai loro occhi saranno sempre tentativi di poco conto.

Inoltre, la loro presunzione risiede nel non ammettere mai di aver sbagliato. L’unico modo per poter andare d’accordo con loro è quello di assecondarli sempre o adularli. In questo modo, si sentiranno come degli dei e penseranno che voi senza di loro, non avete alcun valore (e ne siete coscienti!).

Non hanno empatia

Chi soffre di superiorità illusoria, non verrà da voi con un reale interesse.

E’ raro che provino empatia, se vi tempestano di domande è probabile che sia per puro pettegolezzo o semplicemente perché non hanno nulla da fare. Se all’improvviso dovesse presentarsi un impegno più importante, è probabile che vi salutino in un battibaleno.

Non hanno capacità di ascolto

I soggetti affetti da sindrome di superiorità illusoria, non ascoltano quasi mai.

Per constatarlo, vi basta provare a raccontare loro qualcosa e ad un certo punto far finta di aver perso il filo del discorso. Invitandoli ad aiutarvi, noterete che al massimo riprenderanno le vostre ultime parole ma in realtà, non stavano prestando attenzione.

Tutto ciò che raccontate è quasi sempre roba di poco conto, a meno che non si tratti di un argomento che vede loro protagonisti (e dunque un’occasione per ricevere un tornaconto). Per il resto, si sentono così superiori che i vostri discorsi risultano per loro tempo perso.

In loro non troverete quasi il supporto psicologico che cercate. Il massimo che possono fare è minimizzare i vostri racconti, parlare male di altre persone e imporvi delle cose, spacciandole per buoni consigli. Pertanto, chi è di buon cuore, penserà di aver ricevuto un aiuto concreto. Ma non è affatto così: o seguite le loro indicazioni o sarete dei puri idioti.

Sono immaturi

Infine, come ultimo sintomo di superiorità illusoria, c’è quello dell’immaturità.

Loro si sentono già arrivati al massimo della crescita personale. Hanno la convinzione di possedere la saggezza di un anziano sin dalla giovane età. Pertanto, credono che non ci sia nient’altro da imparare. Tutto il nuovo che compare, è roba già risaputa (ai loro occhi).

Insomma, chi soffre di sindrome di superiorità illusoria, vuole apparire il più bravo di tutti, pur non avendo la minima competenza. Sono dei tuttologi, dai quali bisogna stare alla larga il più possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.