Si era tanto vociferato su un possibile slittamento del Festival di Sanremo causa elezioni politiche, ma alla fine le date sono state confermate. La polemica, però, non si è spenta, e il sorteggio effettuato dalla commissione di Vigilanza Rai che ha assegnato a Silvio Berlusconi, Pier Luigi Bersani e Mario Monti le conferenze stampa dei capilista in prima serata su Rai2 tra martedì 12 e giovedì 16 febbraio, ha contribuito ad alimentarla, in quei giorni, infatti, sui Rai1 andrà contemporaneamente in onda il Festival.

Il commento di Berlusconi non si è fatto attendere, sulle pagine de Il Messaggero ha espresso tutto il suo disappunto verso il mancato spostamento della kermesse canora ma anche verso la legge sulla par condicio “Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e complica la possibilità di comunicare. La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che vige solo nel nostro sistema. Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande. Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni.”

Immediata la risposta di Fabio Fazio, che su Twitter ha commentato così “Berlusconi ha detto che Sanremo andava spostato: ma dove? Aspettiamo proposte!”

Tempo fa, il presentatore della 63esima edizione del Festival aveva avanzato la proposta di intervistare ogni giorno un candidato diverso, ma la Rai aveva immediatamente bocciato l’idea, prendendolo per pazzo.

Fabio-Fazio-conduttore-Festival-Sanremo-2013

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.