CONDIVIDI

L’intrigante e semplice bellezza di Silvia Toffanin fa venire subito in mente la sua frizzante partecipazione in veste di letterina nel programma Passaparola, il quiz di Canale 5 condotto da Gerry Scotti nel 2000, ma la Toffanin è molto più di questo, l’ha dimostrato con la conduzione di Nonsolomoda e, in seguito, con Verissimo e lo dimostra ancora oggi.

Nasce il 26 ottobre 1979 a Cartigliano, un paesino vicino a Bassano del Grappa (in provincia di Vicenza).

La sua prima, rilevante apparizione televisiva risale al 1997 quando partecipa alle finali del concorso di Miss Italia su Rai 1.

Modella, letterina, conduttrice televisiva, giornalista italiana ma anche, e soprattutto, mamma di Lorenzo Mattia e Sofia Valentina nonché compagna inseparabile di Pier Silvio Berlusconi.

Silvia Toffanin ragazza semplice

Dopo la maturità, Silvia Toffanin si è trasferita a Milano per fare la modella ma ha fatto anche altri lavori più umili, la barista, le pulizie. All’epoca non avrebbe mai pensato di finire in TV: partecipare al casting di Passaparola è stato un caso e, sempre per volere del caso, Silvia è stata scelta.

Fare la showgirl non le è mai interessato più di tanto, anzi l’intrattenimento l’annoia e preferisce di gran lunga l’attività giornalistica, viaggiare, studiare e scoprire aspetti sempre nuovi nell’arte, nel costume e nella moda. Avrebbe voluto, in alternativa, fare l’interprete.

Da piccola sognava di fare l’hostess, ma suo padre l’aveva avvisata: “Morirei d’infarto”.

Di lei la giornalista Silvia Fumarola ha detto: “Molto carina ma non genere bonona, è un mix di timidezza e determinazione” ed è ‘verissimo’.

Semplice, struccata (e, anche quando si trucca, fa sempre lo stesso piacevole effetto), non ama i gioielli e non ha mai preteso trattamenti particolari solo perché è la “donna di”.

 

 Silvia Toffanin Carriera

Bella, intelligente, di classe, autentica.

Deve la sua popolarità al ruolo di letterina in Passaparola condotto da Gerry Scotti con cui ha debuttato nel mondo della televisione italiana partecipando, nel 2000, al cast fisso di vallette nel programma a quiz di Canale 5 ed al calendario.

Ha lavorato come letterina fino a giugno del 2002 e, in queste due stagioni, è diventata grande amica di un’altra letterina, Ilary Blasi.

Dopo due stagioni da letterina, dimostra a se stessa ed al suo pubblico di voler e saper fare di più.

Il 20 agosto 2002 sostituisce brillantemente Michelle Hunziker nel rotocalco in onda in seconda/terza serata su Canale 5, Nonsolomoda, la sua rampa di lancio come conduttrice televisiva, che lascerà definitivamente dopo sette edizioni, nel 2009.

Partecipa come inviata, tra il 2001 e il 2003, a Popstars, il talent show di Italia 1: sempre per lo stesso canale televisivo, conduce in prima serata lo speciale Moda mare a Porto Cervo ed il magazine giovanile Mosquito.

Nel 2013, diventa anche membro della giuria fissa (insieme ad Alessia Marcuzzi) in un altro talent show, Fashion Style, sempre dedicato alla moda, condotto da Chiara Francini e trasmesso in prima serata su La 5.

Lavora e, allo stesso tempo, studia: non vuole far carriera senza sentirsi adeguatamente preparata.

Nel 2004, si iscrive all’albo dei giornalisti professionisti e, nel 2007, si laurea a Milano in Lingue e Letterature straniere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (con tesi su “I telefilm americani per adolescenti”).

A dicembre del 2015, in tandem con Alvin, sarà la conduttrice del Concerto di Natale, giunto alla sua 23° edizione e trasmesso su Canale 5.

 

Silvia Toffanin e la conduzione di Verissimo

Nel 2004, 2005 e l’inizio del 2006 le viene affidata una rubrica in veste di giornalista di moda nel programma Verissimo, rotocalco di informazione, attualità, gossip e moda curato dal Tg5 e condotto nell’appuntamento pomeridiano su Canale 5 da Cristina Parodi.

Nel mese di settembre 2006, Silvia Toffanin (affiancata dall’opinionista Alfonso Signorini, dal dee-jay Alvin, poi, da Jonathan Kashanian ed altri) ha ufficialmente ereditato da Paola Perego la conduzione del programma Verissimo in onda il sabato pomeriggio su Canale 5, che ancora oggi riscuote un grande successo di audience.

Il successo di Verissimo si deve proprio all’abilità di Silvia Toffanin nell’approfondire molti aspetti della vita privata dei vari personaggi dello spettacolo che ospita: vuole indagare, scoprire, talvolta mettendo anche un po’ in imbarazzo gli intervistati. E’ questo il ‘gioco’ più apprezzato di Verissimo.

 

Pier Silvio e i suoi figli

Silvia Toffanin è sentimentalmente legata a Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset, dal 2001 di cui è tuttora innamoratissima. Da Pier Silvio ha avuto due figli: Lorenzo Mattia, nato il 10 giugno 2010, e Sofia Valentina, nata il 10 settembre 2015.

I due non sono sposati ma la coppia non dà alcun segno di crisi, sono felici insieme e la relazione è stabile.

Pier Silvio Berlusconi racconta del loro primo incontro ad una partita di beneficenza del Milan: “Poi, non ci siamo visti per un paio di mesi. Era la vigilia di Natale del 2000”. Per lui, è stato il classico colpo di fulmine “che si è trasformato in amore”. Si sono fidanzati e, dopo 7 anni, nel 2008 sono andati a vivere insieme.

Per quanto ami fare domande agli intervistati nel programma Verissimo, Silvia è una donna riservata che non parla molto della sua vita privata.

Nel, 2015, quando è nata Sofia Valentino, Silvia Toffanin ha dichiarato la sua gioia di essere diventata madre per la seconda volta: la vera priorità, per lei, è il benessere dei suoi figli, tutto il resto viene in secondo piano. I figli sono tutto ciò che desiderava davvero nella vita: con Pier Silvio è felice perché ha saputo creare con lei la famiglia che ha sempre voluto.

Intervistata da Silvia Fumarola ha dichiarato: “Non sento la necessità di sposarmi, sto benissimo, sono amata, amo”.

 

Come la pensa in una manciata di frasi

“Preferisco restare a casa a vedere un film o leggere un libro. Cerco di vivere come ho sempre vissuto, vado al supermercato, vedo le amiche”.

 

“Non mi ritengo così bella, come non mi sono mai ritenuta particolarmente sexy”. E’ importante “trovare una strada, un lavoro serio. Non si può puntare sempre sul fisico”.

 

“In Tv guardo i Tg, i film, i telefilm americani (la mia passione). Guardo poco i quiz, l’intrattenimento mi annoia, i reality li seguo quando capita”.

 

“Un mio modello è Maria De Filippi. Ha un modo di condurre asciutto, non ride troppo, rimane nei limiti. Mi piacciono anche la Marcuzzi e la Hunziker. Tra le giornaliste, Cristina Parodi e Rula Jebreal”.

 

“A chi sogna la Tv direi: prova, senza crearti false illusioni. Meglio studiare”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.