Silvia Bencivelli è una nota saggista, giornalista e conduttrice italiana. Il suo curriculum è ricco di esperienze lavorative, che abbracciano sia la sfera televisiva che quella radiofonica. 

Scopriamo insieme qualcosa in più della sua vita!

Silvia Bencivelli chi è

Silvia Bencivelli è nata a La Spezia il 20 luglio del 1977. 

Riguardo la sua formazione, sappiamo che si è laureata nel 2002 in medicina e chirurgia, presso l’Università di Pisa. Due anni dopo invece, ha ottenuto un master in Comunicazione della Scienza a Trieste e più precisamente alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati. 

Silvia Bencivelli inizia ad apparire in tv nel 2005, in seguito ad una collaborazione con Radio3 scienza, ossia il quotidiano scientifico di Rai Radio 3. Qui, le sue capacità professionali non passano di certo inosservate e proprio per tale motivo riesce a diventare una delle conduttrici ufficiali. 

La sua esperienza lavorativa presso Rai3 continua anche negli anni seguenti. Ad esempio, nel 2010 divenne un’inviata della prima edizione di “Cosmo – Siamo tutti una rete“, nota trasmissione scientifica a cura di Gregorio Paolini e condotta da Barbara Serra. 

Dal 2011 al 2013 invece, Silvia instaura una collaborazione con il programma “La Presa diretta“, sempre su Rai 3 a cura di Riccardo Iacona e Francesca Barzini. 

Ma non finisce qui. L’anno successivo (2014), lavora con Rai Scuola, per Nautilus, un programma condotto da Federico Taddia, fino al 2016. Nello stesso periodo, collabora per Memex ed entra a far parte nello staff di “Tutta Salute” come conduttrice al fianco di Pier Luigi Spada, Michele Mirabella e Carlotta Mantovan.

Silvia Bencivelli giornalista

Come vi abbiamo accennato in precedenza, Silvia Bencivelli è diventata popolare anche per la sua carriera da giornalista

Infatti, nel corso degli ultimi anni ha collaborato con una serie di riviste e quotidiani, come ad esempio La Repubblica, D di Repubblica e il Venerdì, Le Scienze, Wired, Mente e cervello e Focus. 

Inoltre, ha scritto diversi articoli per Il Manifesto e per la pagina mensile di Chips and Salsa, per la sezione scienza (e più precisamente nell’inserto culturale Alias) ma anche con La Stampa. 

E non mancano di certo le esperienze da giornalista scientifica. A tal proposito, si è fatta conoscere dall’agenzia Zadig, lavorando presso la sede romana insieme Romeo Bassoli.

Da oltre dieci anni, Silvia Bencivelli svolge numerose mansioni: collabora con tv, radio, giornali ed è persino docente di giornalismo scientifico presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Infine, sempre per quanto riguarda il ramo di giornalismo scientifico, la Bencivelli fa parte dell’associazione Swim-Science Writers appartenente all’Eusja (European Union of Scientific Journalists’ Associations) e anche di WFSJ, ossia “World Federation of Science Journalists”.

Silvia Bencivelli libri

La giornalista ha anche un sito web ufficiale, in cui è possibile dare un’occhiata ai suoi video, documentari ma soprattutto libri.

Tra le sue opere più importanti (scritte interamente da lei ma anche in collaborazione) troviamo:

  • “Sospettosi. Noi e i nostri dubbi sulla scienza”
  • “Le mie amiche streghe”
  • “E’ la medicina, bellezza! Perché è difficile parlare di salute”
  • “Irrazionali e contenti. Viaggio alle origini delle nostre scelte economiche”
  • “Comunicare la scienza”
  • “Cosa intendi per domenica?”
  • “Perché ci piace la musica”
  • “Il sesso a test”
  • “Tosse e altre catastrofi”

Silvia Bencivelli sospettosi

Il libro “Sospettosi” di Silvia Bencivelli, è un reportage dell’Italia di oggi, legato a due tematiche super importanti: la medicina e la scienza.

Ecco una breve presentazione del libro, disponibile sul portale web di Einaudi editori e sul suo sito ufficiale:

Perché non ci credono? Perché sembra che sempre più persone, anche colte, istruite, ragionevoli, si affidino ai preparati della sedicente medicina alternativa, a rimedi finto-antichi e a nuove pratiche new age?

Perché preferiscono il Dr. Google ai medici in carne e ossa e non riconoscono piú la loro autorevolezza? A volte si arriva a prese di posizione radicali e a conflitti, come è successo recentemente per i vaccini o per i casi di cronaca che hanno coinvolto l’omeopatia.

Piú comunemente si diffondono credenze pseudoscientifiche, mode e tendenze, spesso spinte dalla pubblicità. Silvia Bencivelli si chiede quali siano le ragioni profonde di questi fenomeni, intervistando persone che hanno fatto scelte contrarie a quelle indicate dalla scienza, e scienziati che ne riflettono con lei.

Alla fine viene il dubbio che il problema non sia da cercarsi nei social network o nello spirito dei tempi. Ma nella nostra comune e fragile umanità. I sospettosi, insomma, siamo noi.

Silvia Bencivelli le mie amiche streghe

Il libro “Le mie amiche streghe” di Silvia Bencivelli è un romanzo che racchiude divertimento ma allo stesso tempo fragilità e superstizione. Ecco una presentazione del libro, disponibile in vari siti ufficiali:

Alice ha quasi quarant’anni, non beve caffè, ha paura dei gabbiani, cura la gastrite con le banane, e sul mondo si concede di avere più domande che risposte. Capire le cose difficili è la sua passione, e dopo che le ha capite ha il dono di saperle spiegare agli altri.

Tecnicamente è un medico, in realtà fa la giornalista scientifica, è rigorosa fino all’impossibile, adora gli aperitivi e ha le stesse amiche dalle elementari. Amiche che la considerano una clamorosa rompiscatole.

Perché Alice ultimamente le ascolta parlare e non le riconosce più. Erano lucide e ragionevoli, adesso credono alle pozioni miracolose, alle terapie alternative, ai magici benefici del cetriolo e agli spaventosi malefici di generiche multinazionali del male. Ma forse sono i suoi occhi testardi a voler negare il potere inesauribile dell’irrazionalità.

Silvia Bencivelli marito

Della vita privata di Silvia Bencivelli non si conosce granché, in quanto è una persona abbastanza riservata.

Tuttavia, la giornalista ama il mondo social, poiché per lei un’arma potente di divulgazione scientifica.

Silvia Bencivelli Facebook

Basta cercare su Google la dicitura Silvia Bencivelli Facebook e potrete trovare il link alla sua pagina ufficiale con quasi 6000 iscritti.

Esplorando l’homepage, vi accorgerete della presenza di numerosi articoli e post legati a temi di attualità e che interessano moltissima gente.

Silvia Bencivelli instagram

Per quanto riguarda Instagram invece, non sembrerebbe esserci alcun profilo ufficiale.

In compenso però, potete trovarla su twitter con il nickname @sbencivu e sul suo sito web, dove si occupa di svariate tematiche ed in particolar modo scienza e medicina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.