CONDIVIDI
ciclo

sesso

È sbagliato fare l’amore durante il periodo delle mestruazioni? Molti considerano “off-limits” il periodo rosso per avere rapporti, ma è davvero un tabù farlo con il ciclo? Ecco un po’ di opinioni e pro e contro riguardo il sesso durante le mestruazioni.

Innanzitutto, per sfatare le leggende metropolitane che parlano dei diversi rischi che si corrono praticando del sesso in quei giorni, bisogna ricordare che da un punto di vista medico non ci sono motivi che invece lo sconsiglino. Quindi, non si rischia di avere problemi fisici o di alterare in qualche modo il naturale decorso del ciclo mestruale. Se lo si desidera, e a volerlo devono essere entrambi i partner, è possibile avere dei rapporti sessuali anche quando la propria compagnia è indisposta, poiché la medicina non parla di nessuna controindicazioni. Addirittura, infatti, in base ad alcuni studi scientifici, sembrerebbe che durante questo periodo la masturbazione, o i rapporti sessuali in generale, in alcune donne possa avere dei benefici. Le contrazioni uterine riducono l’intensità dei crampi addominali dovuti alle mestruazioni.

Inoltre, si parla di “sconvolgimento ormonale” che avviene durante le mestruazioni, che può provocare reazioni diverse a seconda della donna. Sono, infatti, tante le donne che riescono a raggiungere più facilmente l’orgasmo in quei giorni, poiché la vagina è maggiormente lubrificata. Rimane comunque l’imbarazzo della situazione, sopratutto per le spiacevoli secrezioni e dell’estetica di quei giorni, che in molti casi creano inibizione e quindi poco piacere da parte della donna. Tuttavia, nel momento in cui una coppia ha raggiunto un livello elevato di intimità, superando quindi l’eventuale situazione di “disgusto” o di imbarazzo e laddove le condizioni igieniche siano favorevoli, nulla vieta di fare l’amore in quel particolare periodo.

Altra leggenda metropolitana, molto più diffusa, che dev’essere smentita è quella secondo cui avere rapporti sessuali quando la donna è in fase mestruale è preferibile per evitare gravidanze indesiderate perché la donna in quei giorni non è fertile. Assolutamente sbagliato: una donna è sempre fertile nell’arco dei ventotto giorni di ciclo mestruale, ciò che cambia è la probabilità con cui può essere fecondata. Sicuramente in quel periodo questa probabilità è molto più bassa che negli altri, ma comunque c’è e non va sottovalutata.

Dunque, parlando di sesso non bisogna mai abbassare la guardia e dimenticare le buone pratiche da mettere sempre in campo, soprattutto nel tanto temuto “periodo rosso”. Per il resto invece, consigliamo ai lettori di non abbandonarsi ad ingiustificati isterismi o leggende metropolitane, e di abbandonarsi al piacere in ogni periodo dell’anno.

2 COMMENTI

  1. "Assolutamente sbagliato: una donna è sempre fertile nell’arco dei ventotto giorni di ciclo mestruale, ciò che cambia è la probabilità con cui può essere fecondata."
    What?!? L'ovulazione dura 24 ore ed è il periodo a metà del ciclo, quello che cambia è che invece gli spermatozoi sopravvivono per 72 ore all'interno dell'utero… .
    se non c'è l'ovulo non c'è gravidanza, è cmq sconsigliabile avere rapporti non protetti perchè potrebbe avvenire un'altra ovulazione durante la mestruazione (improbabile ma possibile).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.