CONDIVIDI
chirurgia seno a 99 euro

chirurgia seno a 99 euro

Plastica al seno a 99 euro su Groupalia, allarme Codacons

Un seno prosperoso a 99 euro? Ebbene, anche questo si può trovare tra le varie offerte di Groupalia che hanno immediatamente insospettito il Codacons che ha presentato all’Antitrust una denuncia su tale promozione. Il noto sito di Groupalia secondo Codacons offre un intervento chirurgico per ingrandire il seno al costo iniquo di 99 euro, tanto da far impallidire moltissimi utenti.

“Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni da parte dei consumatori in merito all’offerta apparsa di recente sul noto sito di ‘social shopping’ – spiega il Codacons – e il prezzo ridicolo con cui nell’annuncio in questione si afferma di poter effettuare l’intervento di mastoplastica additiva, ha messo in allarme molti utenti”.

Il costo di  99 euro è infatti troppo basso per coprire simile operazione di chirurgia plastica che si aggira intorno ai 5.000 euro,  dunque l’associazione dei Consumatori si è rivolta all‘Ordine Provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Caserta (a cui risulta iscritto il medico che ha diffuso l’offerta)  “affinchè sia accertata la sussistenza di comportamenti illegittimi a carico dello specialista, nonchè all’Antitrust”.

Un vero e proprio marasma che però ha indispettito il noto sito di offerte che chiarisce quanto in Codacons sia in errore. Come riportato chiaramente nella campagna pubblicata sul sito Groupalia, infatti, la proposta non riguardava affatto il costo di un intervento di mastoplastica a 99 euro, bensì la possibilità per il cliente ad acquistare – al costo di 99 euro – un “buono sconto del valore di 2.000€, per un intervento di mastoplastica additiva con protesi anatomiche garantite a vita del valore di 6.000€, dal Dott. R.R.” e acquistabile nel periodo 4-7 Giugno 2013.

L’azienda sta dunque valutando la possibilità di intraprendere un’azione legale contro il Codacons per il risarcimento del danno all’immagine.

 

2 COMMENTI

    • Che cosa intendi per spam scusa? Questa è una notizia tratta da La Stampa. Se poi non ti interessa sei liberissimo di scegliere come credi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.