CONDIVIDI

Scuola, si cambia!

Altre novità in arrivo nel sistema scolastico italiano. All’esame di maturità le prove scritte non saranno più tre ma due, mentre alla medie verrà reintrodotta la valutazione con lettere. Cambiamenti anche per le elementari: niente più bocciature.

La bozza di legge delega che segue “la Buona scuola” diminuisce a due il numero delle prove scritte della maturità, eliminando la terza prova (quella multidisciplinare) e tenendo le prime due: italiano e l’altra che varia in base all’indirizzo (versione di latino o greco al classico e matematica allo scientifico).

Al colloquio finale, gli studenti dovranno rendere conto dei progetti di Alternanza scuola-lavoro dell’ultimo triennio e il punteggio finale sarà sempre in centesimi, ma con un peso maggiore del curriculum scolastico: 40 punti anziché 25. Sia le prove scritte che il colloquio potranno avere un massimo di 20 punti (oggi sono 15 punti a testa per gli scritti e 30 per l’orale).

Il test Invalsi, che sembra quasi una terza prova anticipata, verrà svolta nel corso del quinto anno: il risultato non influirà sul voto finale ma sarà riportato sulla scheda di valutazione conclusiva allegata alla pagella. Così facendo, questo è l’obiettivo, si spera di equilibrare la valutazione tra Nord e Sud, scovando i falsi 100 e lode, assegnati con troppa facilità e generosità dagli insegnanti.

Per quanto riguarda gli esaminatori, ci sono due ipotesi in campo: lasciare tutto com’è oppure passare a una commissione composta da soli membri interni più un presidente esterno.

Cambiamenti in programma anche per le scuole elementari e medie: reintrodotti i giudizi alfabetici (dalla A alla D) e vietato bocciare alle elementari (alle medie solo in casi eccezionali). Inoltre, l’esame di terza media avrà solo due scritti più il colloquio e il preside vestirà i panni del presidente di commissione. Le prove invalsi, dove ci sarà anche l’inglese, non saranno parte integrante della valutazione finale.

scuola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.