CONDIVIDI

Una scoperta casuale

Dei ricercatori britannici e americani, hanno scoperto un enzima mangia plastica. Questa grandiosa scoperta, potrebbe quindi essere la soluzione definitiva con il grosso problema dell’inquinamento, che da decenni affligge ormai il nostro pianeta.

Questa straordinaria creazione è avvenuta però quasi per caso. I ricercatori, stavano infatti studiando la struttura del PETase; un enzima che esiste già in natura e che è stato scoperto recentemente in Giappone, e che prolifera proprio tra i rifiuti di plastica.

Studiando questo microorganismo si è quindi scoperto che il suo metabolismo si è voluto in pochi anni, e adesso è capace di digerire la plastica di tipo PET, e mangiandola produce energia. 

Secondo quanto affermano gli esperti, il batterio ha origini recenti, e si sarebbe formato in un centro di riciclaggio. La plastica infatti, è stata inventata solo 40 dello scorso secolo. 

Un’arma per combattere l’inquinamento

Questo batterio potrebbe davvero salvare il nostro pianeta dall’inquinamento dovuto alla plastica. Basti pensare che ogni anno finiscono nell’oceano più di otto milioni di tonnellate di plastica. 

Nonostante si cerchi di risolvere questo grave problema con il riciclaggio, ciò evidentemente non basta, perché il problema delle plastiche abbandonate resta comunque irrisolto. E purtroppo la plastica è un materiale che può resistere inalterato sul pianeta per centinaia d’anni. 

Gli scienziati vogliono eliminare una volta per tutte questo grave problema, e questi ricercatori hanno dato loro una grossa mano scoprendo casualmente questo enzima mangia plastica. 

Questo enzima creato artificialmente può infatti cominciare a mangiare e quindi distruggere la plastica già dopo pochi giorni, invece che dopo secoli come accade in natura. 

I ricercatori adesso vogliono migliorare le prestazioni dell’enzima, nella speranza che un giorno esso si possa utilizzare nei nei processi industriali di distruzione delle plastiche. 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.