CONDIVIDI
paure bambini

Esistono i ristoranti child free, che sono stati accolti da numerose polemiche, e ora anche quelli che applicano lo sconto per i bambini educati.

Succede a Padova

È successo a Padova a una comitiva che si è presentata all’enoteca Storie di cibo e di vino con sei bambini. Il gruppo di 10 persone ha pagato la cena con uno sconto del 5%. Si tratta dello sconto per i bambini educati introdotto dal gestore del ristorante Antonio Ferrari, che ha pubblicato su Facebook lo scontrino in questione.

Un’idea per premiare i bravi genitori

Lo sconto per i bambini educati, a detta del ristoratore veneto che lo ha introdotto ispirandosi all’esperienza di un locale di Miami, è un’idea per premiare i bravi genitori. Intervistato da Il Mattino di Padova, Ferrari ha ammesso che da quando ha iniziato a tenere aperto il ristorante la domenica a pranzo, il problema dei bambini maleducati si fa sentire.

Succede di tutto. Dalle urla ai pezzi di pane buttati a terra. Per non parlare della difficoltà nel muoversi con i piatti tra i tavoli. Tra i pericolosi passatempi ci sono anche i giochi in bagno, dove molti bambini si chiudono per schizzarsi con l’acqua rischiando di scivolare. Il gestore dell’enoteca ha ovviamente sottolineato che lavorare in tali condizioni è tutto tranne che facile.

Le proposte degli utenti su Facebook

Il post di Ferrari con la foto dello scontrino della cena è diventato in poco tempo virale. Del suo sconto per i bambini educati ha parlato tutta Italia e non sono mancati i commenti ironici sotto lo scatto postato sui social.

Alcuni utenti sono addirittura arrivati a proporre l’introduzione di una voce di spesa in più, sempre pari al 5%, per i genitori dei bambini che, invece, manifestano maleducazione o che non muovono un dito mentre i pargoli distruggono il locale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.