CONDIVIDI
taxi

Nonostante l’invito al dialogo da parte dei vertici di Uber, il 23 marzo ci sarà uno sciopero nazionale dei taxi

Taxisti fermi in tutta la penisola dalle 8 alle 22

Le auto bianche di tutta Italia il 23 marzo rimarranno ferme dalle 8 alle 22. Si tratta del primo grande sciopero della categoria da cinque anni a questa parte. Per l’ultimo in ordine cronologico dobbiamo arrivare al 2012, quando in carica c’era il governo di Mario Monti.

I rappresentanti delle sigle sindacali che hanno firmato per lo sciopero si sono detti umiliati dal Governo e hanno affermato che il 23 marzo saranno presenti le fasce di garanzia e sarà assicurato il trasporto di anziani e portatori di handicap.

Questa decisione è arrivata dopo la proposta da parte di Uber di un incontro a porte chiuse con i rappresentanti delle sigle sindacali dei taxisti. Il suddetto era stato inizialmente fissato per il 20 di marzo.

I rappresentanti di Federtaxi hanno rifiutato il confronto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.