CONDIVIDI

A pochi giorni dalla fine di Sanremo 2017 si parla già della prossima edizione e ovviamente si comincia con il toto conduzione.

Per Carlo Conti è stato l’ultimo anno

Di certo c’è solo che questo Sanremo è stato l’ultimo per Carlo Conti. Maria De Filippi, al suo debutto quest’anno sul palco dell’Ariston, non ha escluso un suo ritorno, ma non in veste di direttore artistico.

Nei giorni della kermesse si sono rincorsa varie indiscrezioni sull’arrivo, al posto di Carlo Conti, di Paolo Bonolis. Questo gossip ha solleticato il talento satirico di Maurizio Crozza, che ha ironizzato sul possibile arrivo alla RAI del conduttore romano. 

Attualmente si tratta di un’eventualità le cui quotazioni sono in calo, anche in virtù di una smentita ufficiale di Mediaset. Chi, quindi, potrebbe sostituire Carlo Conti sul palco canoro più famoso d’Italia.

I fratelli Fiorello sul palco dell’Ariston?

Dal blog del giornalista Alfonso Signorini ha preso piede una notizia che sta facendo parlare tantissimo. Di cosa si tratta? Del possibile arrivo sul palco dell’Ariston di Rosario Fiorello e di suo fratello Beppe.

Secondo le indiscrezioni che si stanno diffondendo in questi giorni le trattative per portare i due fratelli siciliani a Sanremo sarebbero ancora all’inizio.

I vertici RAI sarebbero infatti pronti a fare un’offerta da capogiro ai due. Tra di loro, per ora, solo Beppe si è espresso in merito al suo arrivo sul palco di Sanremo.

L’attore fratello minore del mattatore televisivo, attualmente impegnato nella promozione della fiction I fantasmi di Portopalo, si è sentito rivolgere alcune domande in merito.

Come ha risposto? Affermando che l’idea lo stuzzica e che ci può pensare. Per ora, quindi, di certezze sulla conduzione di Sanremo 2018 ce ne sono poche.

Di sicuro c’è che, visto il successo di ascolti di quest’anno, la formula della coppia di conduttori funziona e che replicarla potrebbe rivelarsi una buona idea.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.