CONDIVIDI

L’isola che non c’è “esiste” e si chiama Sandy Island! Di questo isolotto, che secondo Google Earth e molte carte geografiche dovrebbe trovarsi tra l’Australia e la Nuova Caledonia, in realtà non c’è nessuna traccia. La strana scoperta è stata fatta da alcuni scienziati dell’Università di Sidney “Ci siamo insospettiti quando abbiamo notato che le carte di navigazione utilizzate dall’imbarcazione ci segnalavano una profondità di mille e 400 metri in una zona dove le mappe scientifiche e Google Earth dimostravano l’esistenza di una grande isola.”

Una volta giunti sul posto si sono resi conto che non vi era nessuna isola, solo l’immensa distesa del mare. Ma dov’è finita quindi Sandy Island? La profondità del fondale esclude che l’isola possa essere sprofondata quindi, al di là di ipotesi fantasiose, l’unica spiegazione presa in considerazione dagli scienziati è che si sia trattato di un errore: in realtà Sandy Island non è mai esistita!

Ma com’è possibile allora che risulti segnata sulle carte nautiche e su Google Earth con coordinate ben precise, nello specifico 19°13’28” S e 159°56’190” E? “Non sappiamo come sia nato l’errore ma intendiamo seguire la cosa e scoprirlo” ha dichiarato Maria Seton, scienziata responsabile della spedizione.

A supportare la tesi che si sia trattato di un errore e che in realtà l’isola non sia mai esistita arrivano anche i documenti ufficiali in possesso del Governo francese, a cui spetterebbe la giurisdizione, in quelle carte non viene menzionata nessuna Sandy Island.

 

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.