CONDIVIDI

Corpo carbonizzato in provincia di Salerno

Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato ritrovato nella notte tra martedì e mercoledì in un viottolo di Occiano, frazione del comune di Montecorvino Rovella (Salerno).

La virtopsy, una tac tridimensionale, ha rivelato che l’uomo, di età compresa tra i 40 e i 50 anni, è stato massacrato di botte fino alla morte, per poi essere trasportato nel luogo in cui è stato ritrovato e dato alle fiamme. Aveva mani e piedi legati con cavi elettrici.

L’esame ha individuato numerose fratture al torace e alla base cranica. Non si conoscono ancora le generalità dell’uomo.

Sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia di Battipaglia: non si esclude il regolamento di conti tra clan della criminalità organizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.